Le porcate della Lega, espulsi da Strasburgo

(Apcom) – Colpo di scena a Strasburgo: in apertura della seduta odierna della sessione plenaria del Parlamento europeo, il presidente di turno ha annunciato di aver ricevuto comunicazione secondo cui i deputati della Lega Nord non fanno più parte del gruppo euroscettico Indipendenza/Democrazia. Anche i 7 eurodeputati polacchi del gruppo non ne sono più membri, ha aggiunto il presidente. Immediatamente, ha chiesto la parola il capodelegazione della Lega, Mario Borghezio, definendo la decisione presa dal gruppo euroscettico "illegittima e irregolare". Il collega Francesco Speroni ha chiesto quindi alla Presidenza di verificare la correttezza delle procedure.
Martedì sera, durante una tempestosa riunione del gruppo I/D, 20 membri su 33 avevano votato una mozione di espulsione della Lega, mentre si erano astenuti i 7 membri polacchi e il greco, e avevano votato contro solo i 4 eurodeputati del Carroccio (Borghezio, Speroni, Salvini e, per procura, Bossi) e l’unico membro ceco. Non era così stato raggiunto il quorum dei due terzi previsto per l’espulsione, ma il capogruppo, Jens Peter Bonde, aveva affermato che la Lega era "sospesa" e che non avrebbe potuto comunque continuare a restare in una formazione in cui una maggioranza così forte di membri non la volevano.
E noi che cosa aspettiamo a buttarli fuori dall’Italia? non bastano queste e altre porcate?

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

0 thoughts on “Le porcate della Lega, espulsi da Strasburgo

  1. Penso che fuori dall’Italia dovrebbero essere mandati coloro che come te non rispettano i principi della democrazia, secondo cui, grazie al voto vengono mandati in Europa piuttosto che in comune, in provincia, in regione, alla camera o al senato i rappresentanti politici eletti.

    Pensa prima di parlare, vanno rispettate le battaglie di ognuno, ma soprattutto la volontà popolare che questa sia al 7% o al 20% o al 30%, non cambia. Aspettiamo il nove Aprile..

  2. Anonimo complimenti per averli votati (quelli della Lega) e mandati in Europa a rappresentarti degnamente (puoi anche seguirli, di padani come voi, non abbiamo bisogno). Complimenti anche al tuo Calderoli e alla sua porcata (è lui che si chiama in causa).

  3. Ecco, sono notiziole così che mi riconciliano con l’Europa 🙂

    p.s.: hei Patt, che brutte frequentazioni che hai… ;D

  4. leghisti infami…tutti anonimi quando devono dire qualcosa….ma certamente visto chi li rappresenta, poverini li compatisco!

    hanno perso la faccia! purtroppo il problema è che in europa ci reputano tutti italiani, non conoscendo bene le vicissitudini di questi razzisti!

  5. Lavalanga i topi Fini e Casini, detto da Berlusconi, scappano dalla nave che affonda, l’anonimo leghista, anche lui in precipitosa e affannosa fuga, aspetta il 9 aprile per tirare il fiato, ehm le cuoia.Il fastidio Questo oltre che anonimo è anche un un pirla di bassa lega :-).

  6. REMEMBER:Nel gruppo “Indipendenza/Democrazia”, oltre all’unico danese (il presidente Bonde) e ai quattro leghisti italiani, sono confluiti, all’inizio della legislatura, sette polacchi, dieci parlamentari dell’Ukip, il partito indipendentista del Regno Unito, tre francesi guidati da Philippe de Villiers, tre svedesi, un greco, un ceco e un irlandese. I deputati della Lega Nord, insieme ad alcuni colleghi polacchi, si resero protagonisti di una gravissima contestazione al presidente della repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, nel corso del suo discorso nell’emiciclo di Strasburgo. Borghezio e Speroni vennero espulsi dall’aula su ordine del presidente Borrell.

  7. Tintero grazie per averlo ricordato. Forse in quelle loro manifestazioni eurosceme, bruciarono anche la bandiera italiana.

  8. tra calderoli ..che fa confessioni pubbliche …Maroni che si incazza con Montezemolo e Formigoni ….Bossi che poveraccio ha altro a cui pensare …questi alle elezioni prenderennao na tranvata di quelle …e finirianno …nel ridotto della Val Tellina o Val Cozza…

Lascia un commento