Le porcate della Lega, espulsi da Strasburgo

(Apcom) – Colpo di scena a Strasburgo: in apertura della seduta odierna della sessione plenaria del Parlamento europeo, il presidente di turno ha annunciato di aver ricevuto comunicazione secondo cui i deputati della Lega Nord non fanno più parte del gruppo euroscettico Indipendenza/Democrazia. Anche i 7 eurodeputati polacchi del gruppo non ne sono più membri, ha aggiunto il presidente. Immediatamente, ha chiesto la parola il capodelegazione della Lega, Mario Borghezio, definendo la decisione presa dal gruppo euroscettico "illegittima e irregolare". Il collega Francesco Speroni ha chiesto quindi alla Presidenza di verificare la correttezza delle procedure.
Martedì sera, durante una tempestosa riunione del gruppo I/D, 20 membri su 33 avevano votato una mozione di espulsione della Lega, mentre si erano astenuti i 7 membri polacchi e il greco, e avevano votato contro solo i 4 eurodeputati del Carroccio (Borghezio, Speroni, Salvini e, per procura, Bossi) e l’unico membro ceco. Non era così stato raggiunto il quorum dei due terzi previsto per l’espulsione, ma il capogruppo, Jens Peter Bonde, aveva affermato che la Lega era "sospesa" e che non avrebbe potuto comunque continuare a restare in una formazione in cui una maggioranza così forte di membri non la volevano.
E noi che cosa aspettiamo a buttarli fuori dall’Italia? non bastano queste e altre porcate?

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →