L’asta dei fiori di Aalsmeer, ogni giorno 20 milioni di fiori arriva qua da tutto il mondo (foto)

L’asta dei fiori di Aalsmeer (o Bloemenveiling Aalsmeer in olandese), si svolge nella cittadina di Aalsmeer in Olanda Settentrionale nei pressi dell’aeroporto di Amsterdam Schiphol, è di gran lunga il mercato floreale più trafficato e più grande del mondo. Ogni giorno 20 milioni di fiori arriva qua da tutto il mondo, mentre la grande maggioranza dei fiori venduti è dei Paesi Bassi, molti vengono da luoghi lontani come Ecuador, Colombia, Etiopia e Kenya. Il magazzino stesso, dove avviene lo scambio copre 518.000 metri quadrati.
I fiori arrivano la sera prima dell’asta, intorno alle 22:00, durante la notte sono conservati in celle frigorifere. L’asta inizia il mattino presto, i carrelli di fiori sono presentati uno per volta agli acquirenti mentre fanno le offerte elettroniche, quasi immediatamente sono comprati. Nel tardo pomeriggio, tutti i fiori sono spostati fuori per preparare il magazzino per il turno successivo.

I fiori in Aalsmeer sono venduti con il famigerato sistema di aste al ribasso. Il prezzo più alto è fissato a 100 su un orologio elettronico a tempo, quando il cursore inizia a girare verso il basso, man mano fissa il prezzo del carrello di fiori. La prima persona che pigia il pulsante per l’offerta acquista il carrello di fiori. Chi acquista velocemente rischia di pagare più del dovuto, quelli che attendono troppo a lungo per far scendere il prezzo possono tornare a casa a mani vuote.
L’asta su un sistema inventato nel 17° secolo per la vendita di bulbi di tulipano olandese, si basa su un sistema di prezzi ideato da William Vickrey premio Nobel per l’economia.
Il processo di offerta può essere visto sui grandi schermi all’interno della sala d’asta. I visitatori sono ammessi, ma né loro, né gli acquirenti possono avvicinarsi ai fiori. L’aspetto più interessante del mercato dei fiori di Aalsmeer è vedere la logistica in azione, piuttosto che ammirare i fiori da vicino. Il posto più vicino per vedere i fiori è da due passerelle sopraelevate in alto sopra il magazzino. Lo scambio reale può essere osservato attraverso finestre insonorizzate sopra le due sale d’asta.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento