L’Arabia Saudita vieta 51 nomi di bambini compreso Rama

Il Ministero degli interni dell’Arabia Saudita ha vietato tutti questi cinquantuno nomi perché sono considerati “blasfemo” non-arabo o non-islamico, o in contraddizione con la cultura o la religione del regno.
Malak, Abdul Ati, Abdul Nasser, Abdul Mosleh, Nabi, Nabiya, Emir, Somu, Al-Mamlaka, Malika, Mamlaka, Tabaraka, Nardeen, Maya, Linda, Randa, Basmalah, Tuleen, Arm, Nareej, Rital, Als, Sandi, Rama, Maleen, Eleen, Alas, Ainar, Loran, Malkiteena, Lareen, Kibriyal, Laureen, Binyameen, Narees, Yara, Sitaf, Aileen, Loland, Tilaj, Barah, Abdul Nabi, Abdul Rasool, Jibreel, Abdul Mo’een, Abrar, Milak, Aiman, Bayan, Baseel and Rilam.

In Italia cosa prevede la Legge per l’attribuzione del nome al neonato?
Il Codice Civile all'”art. 6 – Diritto al nome” recita:

“Ogni persona ha diritto al nome che le è per legge attribuito. Nel nome si comprendono il prenome e il cognome. Non sono ammessi cambiamenti, aggiunte o rettifiche al nome, se non nei casi e con le formalità dalla legge indicati.”

La scelta del nome è regolata anche dal Decreto del Presidente della Repubblica 396 del 2000 che contiene, dopo le riforme Bassanini, alcune modifiche rispetto al precedente Regio Decreto del 1939.

  • Il nuovo testo modifica gli articoli 34 e 35, relativi alla scelta del nome, introducendo importanti novità. È assolutamente vietato imporre lo stesso nome del padre vivente (in Italia non è ammesso il ‘jr’ come invece negli Stati Uniti), di un fratello o di una sorella viventi, un cognome come nome o nomi ridicoli e vergognosi.
  • Decade invece il divieto per l’imposizione di nomi geografici. In passato comunque vi era particolare tolleranza per i nomi Italia, Europa o America. Il nome Asia invece era accettato in quanto legato a quello della mitologica ninfa greca figlia di Oceano e Teti e madre di Prometeo.
  • L’articolo 34 proibisce inoltre di imporre “nomi o cognomi che facciano intendere l’origine naturale” del neonato, nel caso in cui non siano conosciuti i genitori. Quindi si cancella la possibilità di mettere ad esempio il cognome “Esposito” ai trovatelli.
    [continua a leggere qui]
,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →