La scoperta dell'acqua calda: fare sesso in acqua gelata, previene il rischio del contagio

Selezionate i più freddolosi ricercatori britannici, mandateli tutti al Common Cold Centre di Cardiff (io li manderei tutti al Polo Nord) e aspettate che si riscaldino quel tanto che basta per fargli tirare fuori una scoperta degna di nota.
Un consiglio, se siete studenti e malauguratamente la vostra Università si trova nei paraggi, non fatevi "influenzare" dalle proposte oscene di questi viziati ricercatori britannici.
Come? semplice, adescheranno 180 studenti, i più portati e predisposti. Alla metà chiederanno di denudarsi i piedi e di immergerli per 20 minuti in un secchio d’acqua (dopo questo, non vi lamentate se vi chiameranno con l’appellativo di secchioni); ai restanti 90 non verrà chiesta nessuna prestazione, non dovranno denudarsi i piedi ma solo osservare in silenzio.
Senza rendervi conto di nulla, 180 di voi parteciperanno all’orgia della demenza, messa in piedi da questi depravati ricercatori, che con questa ricerca, vogliono convincere tutti che farlo per 20 minuti –  con i piedi nudi immersi nell’acqua gelata -, non comporta nessun rischio di prendersi una malattia sessuale, ma solo quello di essere contagiati da un banalissimo raffreddore.

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

13 thoughts on “La scoperta dell'acqua calda: fare sesso in acqua gelata, previene il rischio del contagio

  1. ma gli uomini funzionano anche in acqua gelata?

    e poi sti ricercatori che devono fare esperimenti su qualsiasi cosa… non hanno proprio niente da fare!

  2. Momolina hai interpretato alla perfezione il pensiero della grande maggioranza, questi tipi di ricercatori sono inutili, inventano ricerche sul nulla, solo per fare facili guadagni, spillando soldi alla collettività.

  3. e pagargli un abbonamento per un corso di caccia alla volpe (finta)?

    ai ricercatori, dico 🙂

    ciao carissimo Pattinando, giusto una capatina per un saluto…

  4. dov’è che ci si offre per la ricerca per vedere l’effetto sul divano? o in spiaggia? o sulla lavatrice??

  5. 🙁 l’ho fatta al microonde, a 12 minuti era cruda e a 18 bruciata. devo fare degli esperimenti pure io!

  6. lo avevo sentito ieri al tg.. ti dico quel che dissi in quel momento…: “roba da matti!”

    🙂

Lascia un commento