La pandemia sembra che stia cambiando il modo in cui gli uomini fanno pipì (Video)

Il sondaggio è stato condotto da Panasonic, conosciuta dalla maggior parte delle persone come società di elettronica ma è anche un grande protagonista nel settore delle attrezzature per toilette, come i sedili dei bagni riscaldati e i sensori; l’azienda in precedenza è stata coinvolta nella ricerca sulle urine.
L’indagine è stata condotta con soli 155 intervistati maschi, ma identifica una tendenza intrigante: sempre più uomini iniziano a fare pipì seduti, la pandemia coronavirus Covid-19 sembra avere un ruolo in questo.
È emerso che un’indagine simile del 2015 aveva rilevato che il 51% degli uomini intervistati aveva urinato da seduti; all’inizio del 2020, il 58% dei partecipanti stava facendo la stessa cosa, ma ad agosto 2020 la cifra era salita al 70%, un cambiamento considerevole. Le interviste effettuate per il sondaggio hanno evidenziato che la ragione principale di questo cambiamento sembra essere il tempo extra che i partecipanti trascorrono a casa, e in particolare con i loro coniugi.
Urinare fuori dalla tazza e fare un pasticcio è stato citato come uno dei motivi del cambiamento, soprattutto perché molti trascorrono più tempo a casa durante la pandemia. I partecipanti hanno detto che stare più a proprio agio con il bagno di casa rispetto al lavoro può avere un ruolo, anche le caratteristiche tecnologiche come la tavoletta del water riscaldata hanno reso l’esperienza più piacevole. Ciò è in linea con indagini precedenti. Certo, i dati su questo argomento sono scarsi e ciò che accade in bagno di solito rimane in bagno, ma gli uomini sposati con la pressione coniugale apparentemente in gioco, sembrano fare pipì seduti più dei loro coetanei single.

Buona mira per favore
Il fatto che più uomini stiano facendo pipì è probabilmente un bene, ma se pensi di avere una buona mira e tutto rimane nella tazza del bagno, probabilmente ti sbagli. Ci sono cose che si possono fare per ridurre gli spruzzi (come ha evidenziato un interessante studio) ma la fisica della minzione in piedi è sorprendentemente complessa, e a peggiorare ulteriormente la situazione, non tutti gli spruzzi sono visibili ad occhio nudo. Ecco che cosa ha rivelato un controllo con i raggi ultravioletti (vedi video).

Note sul video
Il video è stato realizzato dai ricercatori di QS Supplies, il loro studio ha evidenziato che 7 uomini su 10 stanno in piedi quando fanno la pipì invece di sedersi. Usando i raggi ultravioletti UV e il liquido fluorescente, hanno testato dozzine di angoli di minzione in piedi per rivelare gli schizzi che ciascuno crea. Ogni volta che un uomo sta per fare pipì, migliaia di minuscole goccioline invisibili volano sul bordo del water, sul lato inferiore del coperchio e, in molti casi, sulle pareti e sulle superfici vicine.
I ricercatori hanno detto che nei loro test la superficie più comune a cui gli uomini mirano a ridurre al minimo gli schizzi è la parete posteriore del water, ma questa tecnica ha effettivamente creato più nebulizzazione e schizzi di qualsiasi altra superficie.

Conclusioni
In conclusione dal punto di vista medico, potrebbe anche essere meglio fare pipì da seduti. Lo studio condotto nel 2014 dalla Leiden University Medical Centre in Olanda ha scoperto che sedersi aiuta gli uomini con problemi alla prostata ad avere un “profilo urodinamico più favorevole”. L’idea sta guadagnando terreno tra gli urologi, anche se la scienza è tutt’altro che consolidata.

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →