La NASA ora può comunicare via laser con la Luna (video)

A Washington la capitale degli Stati Uniti d’America, la connessione residenziale Internet più veloce può arrivare a 75 Mbps. E’ abbastanza veloce ma non può competere con i mostruosi 622 Mbps che la NASA ha appena testato con successo su una distanza di 239 mila miglia (384.633 mila km), con il Lunar Laser Communications Demonstration, o LLCD. Purtroppo, per approfittare di queste velocità, si dovrebbe fare il download dei dati dalla Luna perché il sistema della NASA è costituito da un laser che è puntato verso il satellite naturale della Terra – o più precisamente, su un veicolo spaziale in orbita intorno alla Luna chiamato LADEE.

Perché il laser? La NASA ha detto che lo spettro radio utilizzato per trasmettere segnali è sempre più sovraccarico di traffico. L’acquisizione di segnali radio dallo spazio richiede anche giganteschi sensori. L’invio d’informazioni con un laser è molto più efficiente, permetterà nuove funzionalità come i video 3D e altre applicazioni a banda larga.
La NASA oltre a scaricare dati a enormi velocità, ha anche testato con successo il caricamento d’informazioni tramite il Lunar Laser Communication Demonstration a una velocità di 20 Mbps.
Badri Younes, vice amministratore associato della NASA per le comunicazioni spaziali e di navigazione, ha detto:
«LLCD è il primo passo sulla nostra tabella di marcia verso la costruzione della prossima generazione di capacità di comunicazione spaziale, siamo incoraggiati da questo risultato, fiduciosi di essere sulla strada giusta per introdurre al più presto questa nuova funzionalità in servizio operativo».
La tecnologia del collegamento laser LLCD in futuro potrebbe aiutare la NASA a rimanere in contatto con una nave spaziale molto distante.

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento