La crisi economica in Italia, potrebbe innescare scintille di guerra civile in Sicilia

The Telegraph, ha pubblicato quanto detto dal sindaco Leoluca Orlando al quotidiano economico Wirtschaftsblatt:
«La miseria causata dalla crisi finanziaria in Italia, sentita da molte famiglie, potrebbe innescare una “guerra civile” in Sicilia, a causa di un mix esplosivo di disperazione e la morsa della criminalità organizzata.
La Sicilia è la Grecia d’Italia. Siamo riusciti a rimanere a galla solo perché siamo parte dell’Italia. Molte aziende stanno chiudendo, le famiglie a basso reddito non possono più pagare le bollette dell’energia elettrica.
La Sicilia è in debito per la somma di cinque miliardi di euro ($ 6,1 miliardi) e nel capoluogo siciliano il deficit di  Palermo, è di 500 milioni di euro.
La speranza è nelle elezioni regionali in autunno per portare un cambiamento nel territorio in difficoltà e per segnare la fine della politica che ha portato la Sicilia sul baratro.
L’attuale sistema politico siciliano è corrotto e c’è uno spreco di denaro pubblico».

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento