Krokodil la terrificante droga che divora la carne dei tossicodipendenti è arrivata in America

I primi casi di una terrificante droga chiamata ‘Krokodil’ (mangia la carne dall’interno verso l’esterno, è infiammabile e lascia i tossicodipendenti con la pelle come quella di un rettile), sono stati segnalati questa settimana in Arizona, dove si teme l’inizio di un’epidemia.
Il Krokodil la droga fatta in casa è popolare in Russia, è tre volte più economica dell’eroina, creata con la codeina miscelata con benzina e diluenti, filtrata, poi il rancido intruglio è pronto per essere iniettato nel corpo.
Il Centro Antiveleni di Banner ha scoperto questo tipo di droga quando due tossicodipendenti sono arrivati in pronto soccorso con la loro carne appesa al loro corpo con l’esposizione delle ossa e con la pelle simile a quella di un coccodrillo (da qui il suo nome Krokodil).
Il dottor Frank Lovecchio, co-direttore medico presso il Centro Antiveleni di Banner ha detto:
«La settimana scorsa abbiamo registrato due tossicodipendenti in Arizona che hanno utilizzato il Krokodil, temiamo molti più casi. L’uso continuo di Krokodil provoca ai tossicodipendenti lo scoppio dei vasi sanguigni, lascia la pelle verde e squamosa fino a causare la cancrena con la loro carne che inizia a marcire».
L’utilizzo di Krokodil in Russia tra i giovani si sta diffondendo come un virus, anche quelli che riescono a smettere restano sfigurati a vita, altri hanno sviluppato danni cerebrali e difficoltà di linguaggio, oltre a orribili cicatrici.
Il Krokodil (il nome medico è desomorfina), ha lo stesso effetto mentale come l’eroina, prodotto con la codeina (non c’è bisogno di prescrizione) mescolata con la benzina, diluenti, acido cloridrico e anche il fosforo rosso raschiato dalle scatole dei fiammiferi.
L’uso di Krokodil dal 2002 è stato prevalente in Siberia e l’Estremo Oriente russo, nel corso degli ultimi cinque anni è triplicato in Russia. La Federal Drug Control Service della Russia nel 2011 ha confiscato sessantacinque milioni di dosi.
La carne in putrefazione caratteristica per il Krokodil inizia direttamente nei punti tradizionali dell’iniezione che potrebbe essere ovunque, dai piedi alla fronte alle braccia.
La rivista Time ha scritto che «la cancrena e le amputazioni sono un risultato comune, mentre il tessuto osseo poroso, specialmente nella mascella inferiore, spesso inizia a dissolversi, divorato dall’acidità della droga».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento