Julia Probst, presenta il linguaggio silenzioso dell’amore (video)

Julia Probst, sul suo blog, ha scritto queste righe:
«Perché il Blog? Sono ansiosa di eliminare le barriere nella mente della gente, quando si tratta di non udenti e tutte le altre persone con disabilità, sono vicina a loro perché i sottotitoli, il linguaggio dei segni e altre cose sono importanti per noi.
Il mio è solo uno sguardo in un mondo che pochi conoscono veramente, le loro esigenze raramente sono prese in considerazione».
Julia Probst, con la sensibilità di chi conosce le minime sfumature del “mondo silenzioso“, sul suo Blog, argomenta temi interessanti, come la presentazione del bellissimo cortometraggio sulla storia di  un ragazzo e una ragazza dal titolo:  “Linguaggio silenzioso dell’amore“.
Julia Probst, scrive:
«C’è un bellissimo cortometraggio australiano, Il linguaggio silenzioso dell’amore, racconta una storia d’amore tra un ragazzo che ascolta e una ragazza sorda. La storia è ambientata in Australia, nel film utilizzano l’Auslan, il linguaggio dei segni che io conosco perfettamente.

Io amo questo film, fatto davvero bene. E, naturalmente, le rane (citate nel film da Hannah, la ragazza che non sente), non sono grandi come Daniel, il ragazzo che ama».

Intervista a Bethany Robinson (Hannah, la protagonista del cortrometraggio Quiet Signs of Love)

Quali sono i segnali del linguaggio silenzioso dell’amore?
Quando ti innamori, il modo di comunicare … Non importa come, non ci sono mai eventuali ostacoli. È possibile comunicare anche con gli occhi.

Come comunichi con un fidanzato che ascolta?
Vorrei utilizzare il telefono o la carta per scrivere. E poi vorrei suggerire, “Ti piacerebbe imparare l’alfabeto?” Insegnarlo, iniziando dalle parole, poi  gradualmente con il linguaggio dei segni.

Chi è Hannah?
Il personaggio di Hannah è veramente quello tipico di una persona non udente. Molte di queste persone amano dire: “Non ho bisogno di aiuto”.
Io ho qualcosa in comune con Hannah, la ricerca dell’indipendenza. Molti non vogliono rimanere all’interno della comunità dei sordi. Andiamo a studiare all’Università dell’Arte e conoscere nuove persone. Mi piace molto guardare le reazioni della gente quando dico che sono sorda, mi rispondono: “Oh davvero?”
Essere indipendente è veramente importante per me … quando devo fare affidamento su altre persone mi sento un po’ frustrata o svantaggiata.
Il National Relay Service è un bene. Aiuta la comunità dei sordi in grande stile senza nessun costo aggiuntivo. Offre molte soluzioni tecnologiche per chi ha problemi d’udito e linguaggio”.

Prima di terminare, una curiosità su Julia Probst
Ha trent’anni, non udente dalla nascita, è anche  appassionata di calcio. I calciatori della nazionale tedesca, in questi Europei di calcio, hanno un avversario in più da temere, è proprio Julia Probst, abile a leggere il labiale dei calciatori e allenatore in campo, spesso li pubblica su Twitter. I suo seguaci possono così “ascoltare” quello che i giocatori stanno dicendo in campo ma che non è possibile sentire in televisione.

, , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

3 thoughts on “Julia Probst, presenta il linguaggio silenzioso dell’amore (video)

  1. Ciao, Saamaya. In questi giorni Julia Probst, è presa dal calcio. Piace il suo impegno soprattutto in altri campi (bello il cortometraggio che ha segnalato). Ho letto che segue proprammi televisivi, dibattiti politici, ecc., proprio per aiutare persone che hanno problemi a seguire eventi d’attualità. Baciotto*

Lascia un commento