Iracheno uccide la figlia adolescente, sognava di diventare kamikaze di Al Qaeda

Un funzionario della sicurezza ha detto che un iracheno ha ucciso e seppellito la figlia adolescente, dopo aver appreso che era destinata a diventare attentatore suicida di Al Qaeda.

Il maggiore Ghalib al-Juburi,portavoce della polizia nella provincia di Diyala, ha detto:
"Le forze di sicurezza irachene hanno fatto irruzione in casa dell'uomo, in località Mandili, 100 km a nord-est di Baghdad, per cercare la giovane Shahla Najim al-Anbaky, dopo aver ricevuto informazioni che aveva legami con il gruppo militante islamico sunnita.
Il padre Najim Abd al-Anbaky è stato arrestato dopo aver confessato di aver ucciso la figlia e sepolto il suo corpo vicino la loro casa. Ha confessato di averla uccisa quando ha appreso che era legata ad Al Qaeda e voleva farsi saltare in aria. L'uomo ha accompagnato le forze di sicurezza sulla tomba della figlia".
Diyala, una provincia prevalentemente arabo sunnita e sciita con rilevanti popolazioni curde, ha visto alcune delle peggiori violenze dopo l'invasione guidata dagli Usa nel 2003.

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →