Infermiera incinta licenziata per aver rifiutato il vaccino antinfluenzale

Dreonna Breton infermiera dipendente di Horizon Healthcare Services è stata licenziata una settimana prima di Natale. Breton, che è incinta di tre mesi (ha un bambino di diciannove mesi), ha rifiutato di sottoporsi a una vaccinazione antinfluenzale obbligatoria, perché dopo diversi aborti era terrorizzata di mettere a repentaglio la salute del suo bambino in grembo. Ha detto che la vaccinazione potrebbe non essere abbastanza sicura per le donne incinte. Ha sofferto di due aborti spontanei all’inizio di quest’anno, e non vuole rischiare un terzo.

Horizon Healthcare Services, è di proprietà di quattro soggetti diversi, tra cui Lancaster General Hospital. Breton aveva lavorato per una divisione separata l’anno precedente, era stata assunta nel 2008 da Lancaster General Hospital. Un funzionario ha detto che la decisione del suo licenziamento è stata presa esclusivamente da Horizon.
Alan Peterson portavoce della società ha detto che è inconcepibile per un operatore sanitario non sottoporsi al vaccino. Le donne in gravidanza rischiano maggiormente di contrarre l’influenza a causa della riduzione delle difese immunitarie.
Dreonna Breton ha detto che era disposta a indossare una mascherina durante la stagione influenzale. E’ stata licenziata il 17 dicembre 2013.
I funzionari federali hanno detto che l’influenza provoca circa 200.000 ricoveri l’anno.

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

1 thought on “Infermiera incinta licenziata per aver rifiutato il vaccino antinfluenzale

  1. Questo è il risultato del liberismo di Margaret e di Ronald, dove la libertà
    di decidere di non far correre inutili
    rischi al nascituro,significa anche
    il licenziamento dal posto di lavoro.

Lascia un commento