India – Chi si prostituisce deve essere trattato come vittima, non come colpevole

La Commissione del parlamento indiano, in linea di principio, ha dato il suo assenso all’emendamento proposto per la Legge sulla prostituzione che intende considerare le prostitute – trovate ad adescare i clienti -, non più colpevoli, ma vittime di sfruttatori e protettori.
Il comitato Parlamentare sta studiando la possibilità di rimuovere la Sezione 8 della legge  del 1956, contenuta nel "Immoral Traffic (Prevention)", per proteggere le donne da ulteriori persecuzioni da parte della polizia che ha mal utilizzato la legge, effettuando sotto la voce "adescamento e prostituzione", il più alto numero di arresti a livello di criminalità.
Janardan Dwivedi, Capo commissione, ha osservato nel relativo rapporto che la legge deve essere modificata perché è vessatoria e punitiva solo nei confronti delle prostitute e non dei protettori e sfruttatori. La Commissione ha preso nota dell’obiezione avanzata da alcune città come Delhi, Goudjerate, Kerala, Madhya Pradesh, segnalate dalla Commissione nazionale dei diritti dell’uomo (NHRC), perché non intendono modificare la legge.
Liberamente tradotto da NewKerala

, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

5 thoughts on “India – Chi si prostituisce deve essere trattato come vittima, non come colpevole

  1. Ciao caro amico mio,concordo le prostitute non devono essere messe sotto accusa quando lo stato deve prendere i loro papponi e punirli per come sfruttano queste povere donne :>( per quanto riguarda i cioccolati in questione ci possiamo dare la mano,anche io una volta che ci sono li finisco tutti :>) un saluto e una buona giornata olive dolci.

    🙂

    L’ESPLORATORE

  2. Vuoi vedere che, passettin passettino, ci avviamo a diventare più umani e civili? Certo che la lentezza è esasperante, ma sempre meglio dell’immobilismo.

    Bacio. harmonia

  3. …E anche vittime delle due facce dell’India: una baciata dalla smisurata crescita economica. L’altra, della quale fanno parte le giovani costrette a prostituirsi, distrutta da una miseria che lascia poche speranze…

  4. Roba seria vedo.

    Io sto cercando la fotina che avevo nell’avatar, mica l’ho lasciata da queste parti?

    ciao!

Lascia un commento