Impazza su Facebook “Che cosa direi?”, generatore di frasi senza senso estrapolate dai tuoi aggiornamenti precedenti

Un nuovo strumento di divertimento sta facendo il giro sul web, permette agli utenti di Facebook di vedere nel futuro. Beh, non proprio. Tecnicamente “Che cosa direi?” è un eccentrico generatore di stato di Facebook sulla base di aggiornamenti precedenti.
New Yorker riporta che il tool preparato in occasione della conferenza di hacker HackPrinceton 2013, è stato creato lo scorso fine settimana da sette studenti laureati presso l’Università di Princeton.
Ugne Klibaite, uno dei creatori dell’app, intervistato da The New Yorker, ha detto:
«Il generatore “Che cosa direi?” è stato fatto solo per divertimento, dopo aver bevuto molto caffè e Red Bull, abbiamo pensato a cose divertenti che avremmo potuto programmare in un giorno e mezzo.
“Che cosa direi?” genera automaticamente su Facebook i messaggi derivati da quello che è stato postato nel passato».

Che cosa dovrei dire?
«Gli utenti in questa pagina devono semplicemente accedere con il proprio account e cliccare sul pulsante “Generate Status”, poi su “Post to Facebook”. I risultati sono spesso esilaranti (e, a volte senza senso) – tutto dipende da quello che in passato hai scritto su Facebook.
Gli utilizzatori non si devono preoccupare, noi non salviamo le informazioni personali da nessuna parte. In realtà non abbiamo nemmeno un database! Tutto il procedimento è fatto lato client, in modo che solo il browser vede la storia dei vostri post».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.

View all posts by Pino Silvestri →