Immagine di facciata: lo stalliere, il cavallo e il cavaliere

Prima era uno stalliere, poi un «fattore» (per fare rima con benefattore), qualcuno ha detto che era un mafioso, qualcun’altro (Marcello Dell’Utri prima e Silvio Berlusconi poi) addirittura un eroe.
Certo Vittorio Mangano di definizioni ne ha avute tante (a occhio e croce 41 bis volte). 

Riabilitazione di facciata
Marcello Dell’Utri
, che per primo con uno scatto fotogratico “riabilitò” le sorti dello stalliere più famoso d’Italia, con il cuore e la foto in mano torna a parlare di lui:
«Il Cavaliere, mi diceva: “Era un ottimo stalliere, che spettacolo vederlo  scorazzare con il cavallo bianco da una stanza all’altra della villa certosina”.

Arcore: lo stalliere, il cavallo e il Cavaliere

Era una persona normalissima un eroe, esperta di cavalli questa sua esperienza lo ha portato ad Arcore con un blitz .
L’eroe nella villa certosina dietro la finestra l’ho visto  quattro o cinque volte, compreso il giorno in cui scattai la foto di facciata (v. immagine), mentre sbirciava fuori contemporaneamente al cavallo bianco e al cavaliere».
, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →