Il telescopio spaziale Hubble fuori uso per un guasto al giroscopio

La NASA ha detto che il telescopio spaziale Hubble, in orbita dal 1990, in questo momento è fuori uso a causa di un guasto al giroscopio. L’amministrazione aeronautica e spaziale nazionale in un tweet ha detto che gli esperti stanno prendendo provvedimenti per riportare Hubble alla grande scienza.
Il telescopio spaziale Hubble ha sei giroscopi, sono stati sostituiti dagli astronauti durante una missione di manutenzione nel maggio 2009, lo scorso venerdì 5 ottobre 2018 è andato in “modalità di protezione sicura” a causa del guasto di un altro dei sei giroscopi utilizzati per orientare il telescopio, ora può utilizzare due giroscopi funzionanti, ha bisogno di almeno tre giroscopi per operazioni ottimali, ma può continuare a fornire osservazioni con un solo giroscopio funzionante.
La dottoressa Rachel Osten, vice capo della missione Hubble, ha detto:
«E stato un fine settimana molto stressante. Il primo passo è cercare di riattivare l’ultimo giroscopio spento, ed è un problema. L’operatività del giroscopio è durata circa sei mesi più a lungo di quanto previsto. Stiamo lavorando per risolvere il problema».
Il telescopio spaziale Hubble ha fatto numerose eccezionali osservazioni sul cosmo da quando nel 1990 è stato lanciato in orbita terrestre bassa attorno alla Terra a un’altitudine compresa tra l’atmosfera e le fasce di van Allen, in altre parole tra 160 e 2.000 km.
Il telescopio spaziale James Webb successore di Hubble, sarà lanciato nel marzo 2021, aprirà nuovi orizzonti per l’astronomia a raggi infrarossi grazie ad innovative tecnologie di progettazione e d’avanguardia. Sarà il più grande telescopio mai inviato nello spazio, approfondirà e amplierà i percorsi aperti nell’universo grazie all’esplorazione del telescopio Hubble.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →