Il router wireless uccide le tue piante d’appartamento

Il router Wi-Fi probabilmente sta uccidendo le tue piante d’appartamento. E’ quanto emerso da un esperimento di un gruppo di cinque ragazze liceali della Hjallerup School di North Jutland in Danimarca, ha notato che avevano difficoltà di concentrazione dopo aver dormito vicino ai loro telefoni cellulari. Hanno cercato di capire il perché.
La scuola, ovviamente, non ha l’attrezzatura scientifica per testare le onde cerebrali umane, così le ragazze hanno deciso di fare un esperimento di biologia rudimentale. Hanno preso 400 semi di crescione e divisi in dodici vassoi. Poi hanno messo sei vassoi con i semi di crescione accanto a due router Wi-Fi (emette quasi la stessa radiazione a microonde come un telefono cellulare), poi hanno messo altri sei vassoi di semi di crescione in una stanza separata, senza router.
Le ragazze hanno curato allo stesso modo la crescita dei semi fornendo la stessa temperatura, luce del sole e acqua. Dopo 12 giorni, hanno visto che i semi di crescione nella stanza senza router erano germogliati mentre i semi lasciati nella stanza con il router Wi-Fi erano diventati marrone, raggrinziti, e persino mutati (vedi immagine).
L’insegnante Kim Horsevad ha detto:
«I miei studenti hanno fatto il test due volte ottenendo gli stessi risultati. Hanno fatto l’esperimento per testare una sola variabile al meglio delle loro capacità, si tratta di un esperimento di scuola superiore e questo non è uno studio professionale.
Escludo che gli effetti dannosi riscontrati sui semi di crescione siano dovuti al calore del computer o Access Point utilizzati nell’esperimento. Gli alunni sono stati accuratamente attenti a mantenere simili condizioni di test. I semi di crescione in entrambi i gruppi durante tutto l’esperimento sono stati tenuti sufficientemente umidi, la temperatura è stata controllata con il termostato. I computer sono stati messi in modo che il calore non pregiudicasse la germinazione dei semi, ciò è stato verificato tramite la misura della temperatura.
I risultati dell’esperimento sono chiaramente drammatici, anche se non è esattamente chiaro perché questo è accaduto, si è pensato che la radiazione prodotta dal router è ciò che ha fermato la germinazione dei semi. E’ necessario fare successive ricerche che vanno oltre la nostra possibilità».
Le cinque studentesse (vedi foto di Kim Horsevad, da sinistra: Lea Nielsen, Mathilde Nielsen, Nielsen Signe, Sisse Coltau e Rikke Holm), per il loro lavoro sono state premiate alla Fiera nazionale della scienza danese.
L’esperimento ha sicuramente catturato l’attenzione della comunità scientifica internazionale, due scienziati, il professor Olle Johansson presso il Karolinska Institutet in Svezia e dott. Andrew Goldsworthy presso l’Imperial College di Londra, hanno espresso un interesse per l’esperimento da ripetere in un ambiente di laboratorio professionale.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento