Il legame tra serial killer e il maltrattamento degli animali

Ted Bundy, David Berkowitz e Jeffrey Dahme, non sono solo serial killer, tra loro sono legati dal fatto che durante l’infanzia hanno torturato e ucciso gli animali

Il Dr. Randall Lockwood, vicepresidente della Humane Society degli Stati Uniti, la più grande organizzazione di protezione degli animali, sostenuta da undici milioni di americani, ha detto:
“I ricercatori come pure l’FBI e gli altri servizi nazionali legalmente autorizzati, hanno collegato la crudeltà sull’animale alla violenza, abusi e omicidi di esseri umani”.

Il bambino crudele è un potenziale serial killer
Alcuni bambini sono crudeli, torturano gli animali per impressionare i loro coetanei. Il futuro serial killer di solito maltratta gli animali esclusivamente per proprio divertimento. Il maltrattamento degli animali è un segno di riconoscimento di un disturbo mentale. Il bambino che maltratta gli animali deve essere fermato, adottando immediate azioni a sostegno.
Tanti fattori contribuiscono a far diventare serial killer, una costante che accomuna è l’indole di maltrattare gli animali.
Jeffrey Dahmer da bambino ha mostrato un forte interesse nel smembrare cuccioli. Da adulto è stato accusato di aver ucciso e smembrato almeno sedici persone.
Dahmer
è solo un esempio. E’ un dato di fatto, la maggior parte delle persone che si trovano nel braccio della morte per omicidio, ha ammesso che da bambini hanno maltrattato e ucciso gli animali.
Uno studio svolto dalla North Eastern University e il Massachusetts SPCA, ha scoperto che le persone che maltrattano gli animali, rispetto alle persone che non lo fanno, hanno il 5% in più di probabilità di compiere azioni sugli esseri umani.
Albert Schweitzer, ha detto:
“Chi si è abituato a considerare inutile la vita di ogni creatura vivente è in pericolo di arrivare anche all’idea della vita umana senza valore”.
L’articolo ha lo scopo di informare ma anche di aiutare, ogni genitore che vede nel bambino questo tipo di comportamento, dovrebbe immediatamente cercare aiuto medico.
Ho già detto in precedenza che questi non sono incidenti isolati, quasi tutti i serial killer hanno una storia di maltrattamento degli animali. Questo è un dato di fatto, non una coincidenza.

Ecco alcuni serial killer che in giovane età hanno abusato e/o ucciso gli animali

Albert Disalvo (meglio conosciuto come lo Strangolatore di Boston) da bambino utilizzava trappole per cani e gatti, poi li colpiva con le frecce.

Edward Emil Kemper è stato condannato per aver ucciso otto donne, tra queste la propria madre.
Tredicenne,  si divertiva a uccidere i gatti del quartiere, poi metteva le loro teste sui pali. Kemper ha ucciso anche il suo gatto, l’ha decapitato e fatto a pezzettini. E’ questa la stessa cosa che ha riservato a sua madre!

David Berkowitz è stato giudicato colpevole di tredici omicidi e tentati omicidi. Aveva l’abitudine di abusare dei cani del quartiere. Ha sparato al cane del vicino perché, secondo lui, il cane era una”forza del male” lo costringeva a uccidere.

Andrew Cunanan è l’uomo che ha ucciso Versace, sospettato di aver commesso altri cinque omicidi.
Cunanan
amava prendere i granchi poi bruciava i loro occhi con un fiammifero acceso. Guardava gli occhi sfrigolare poi lasciava liberi i granchi.

La crudeltà sugli animali è un reato molto grave, se la notate  nel comportamento del bambino, per favore prendete immediati, opportuni provvedimenti per aiutarlo.

, , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

4 thoughts on “Il legame tra serial killer e il maltrattamento degli animali

  1. premetto che il giudizio non spetta  a gli esseri cosi detti umani, ma ha DIO.
    l'oggi si differenzia dal passato in tutto, porto un esempio,negli anni 50 lo sport era meno violento
    allo stadio non esistevano settori  per gli appartenenti alla squadra ospite,  casalinghi e ospiti erano insieme, fuori degli stadi non c'erano forze di polizia,  non c’erà la violenza che domina i nostri giorni
    la gente, non era strumentalizzata dal bombardamento mediatico dei midia che sistematicamente offusca le menti
    piegandole al loro volere, rendendole schiave del consumismo Padre di tutti i mali.
    il declino è iniziato da fine anni 60, dopo il boom economico.       le generazioni nate dopo la guerra sono state contagiate dal virus del male, dando vita al MEDIO EVO de l'era moderna,  il popolo è tornato in dietro nel tempo
      strumentalizzato dai potenti, e da chi li doveva proteggere spiritualmente.
     Hanno permesso al male di  insinuarsi nelle menti dei più deboli, rafforzando il potere del male,
    ,L' AIDS e la nuova peste, i drogati sono i deboli  incapaci di accettare i sacrifici della  vitaquotidiana,
     ed i lobotomizzati sono i servitori del  potere.
    Aspettando il nuovo RINASCIMENTO che apra le menti,e faccia si che gli spettacoli degradanti a qui dobbiamo
     Assistere quotidianamente, recitati da pagliacci servitori del male, abbiano fine, dando vita ad una nuova ERA
    Dove il POLITICANTE e lo SPIRITUALISTA  hanno fallito hanno saputo solo  seminare  ODIO e  MENZOGNE
      Per sottomettere il POPOLO alla loro ingordigia, permettendo la proliferazione del PECCATO
    Nella speranza che il tutto,  abbia fine.
    Dando  vita ad una nuova ERA ricca di rispetto e di valori dove la FRATELLANZA PREVALGA su gli EGOISMI
    Per la nascita di un MONDO MIGLIORE.         VITTORIO

  2. e vero, chi da bambino tortura animali da grande diventa spesso assassino. bisognerebbe spiegarlo ai loro genitori che minimizzano e poi pagano le consequenze

  3. No vabbe lasciamo perdere. Assolutamente non è vero che chi uccide o sevizia animaletti di piccola taglia come formiche, farfalle o ragni diventa un serial killer. Stiamo scherzando?? E' plausibile una condanna di "devianza" se: 1-avviene con animali di media/grande taglia ma SOPRATTUTTO se gli episodi superano i 3. Altrimenti evitiamo di dare giudizi affrettati. Dipende anche dall'età del ragazzino.
    Una psicologa.

  4. # 3 – psicologa – dove hai letto che chi uccide animaletti come formiche, farfalle o ragni diventa un serial killer?

Lascia un commento