Il famoso architetto Renzo Piano spiega come costruire un castello di sabbia (foto)

Renzo Piano ha detto: «La mia carriera è iniziata quando ero un bambino, ho costruito il mio primo castello di sabbia sulla spiaggia di Genova, dove sono cresciuto. Costruire qualcosa è sempre stato un piacere per me – mani felici, mente felice – nella fantasia fare i castelli di sabbia era il mio addestramento. Ora, come architetto che ha costruito edifici come lo Shard London Bridge devo pensare al risultato finale.
Ho quattro figli, il più grande ha cinquanta anni, il più piccolo sedici anni, per un lungo periodo ho costruito castelli di sabbia. Non c’è limite di età per avere piacere di fare un castello di sabbia, aiuta a fantasticare come un bambino».

Renzo Piano - castello di sabbia

Costruire un castello di sabbia con le indicazioni dell’architetto Renzo Piano
1 – Sia chiaro costruire un castello di sabbia è un’operazione fine a se stessa, non aspettatevi troppo, sta andando a scomparire, soprattutto perché non ha senso fare il castello di sabbia troppo lontano dal mare. Il castello di sabbia vicino all’acqua è più importante del suo aspetto. Studiare le onde, poi decidere dove posizionare il vostro castello. Attenzione troppo vicino può essere immediatamente distrutto dal mare; troppo lontano non potrà essere raggiunto dalle onde. Sembra complicato, ma è semplice e istintivo.
2 – Iniziare a scavare un fosso dove le onde hanno bagnato la sabbia. Utilizza le tue mani. Lavorare la sabbia fino a creare il corpo del castello, simile al profilo di una montagna con un’ideale pendenza di 45°. Non è necessario fare il fosso profondo più di 30 cm e più largo di 45 centimetri. Il castello dovrebbe essere non più alto di 60 cm.
3 – Fate un ingresso nel fosso per far entrare il mare. Il momento magico è quando arrivano le onde e il fosso diventa un fossato. Se il castello è in una buona posizione, è possibile guardare scorrere il riflusso di acqua per 10 o 15 minuti. Per catturare rapidamente l’immagine nella memoria, quando arriva l’acqua chiudere gli occhi.
4 – Sul castello di sabbia mettere un po’ di bandierine o qualsiasi altra cosa per renderlo visibile ai bagnanti che corrono sul bagnasciuga. Torna a casa, non voltarti indietro».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento