Ikea invita le donne incinte a umettare con urina la sua pubblicità per ottenere lo sconto sulla culla (Video)

Le grandi multinazionali hanno sempre escogitato strategie per dare visibilità ai loro prodotti e far parlare di sé. La recente pubblicità di Ikea ha fatto sentire tutti a disagio se non confusi. Sì, il marchio di mobili e accessori per la casa vuole che le donne facciano pipì sulla loro ultima pubblicità per ottenere uno sconto speciale sulle culle. Hai letto bene. Il marchio svedese, in una recente pubblicità ha integrato un test di gravidanza sulla pagina interna della principale rivista femminile svedese Amelia, ha scritto: “Urinare su questo annuncio potrebbe cambiarti la vita“.
Ti chiedi perché ha fatto una pubblicità così bizzarra per concedere lo sconto? Beh, non importa quanto sia imbarazzante e sciocca, effettivamente l’idea pubblicitaria è collegata a un test di gravidanza. Sì, utilizzando una tecnologia simile a quella del kit per i test di gravidanza, la pluripremiata agenzia pubblicitaria svedese Akestam Holst in collaborazione con Mercene Labs ha creato l’annuncio pubblicitario: in pratica la donna incinta quando con una provetta lascia cadere alcune gocce della sua urina su una striscia reattiva inclusa nella parte inferiore dell’annuncio pubblicitario rivela (in precedenza era invisibile) lo sconto del 50% per una culla Ikea.

L’agenzia pubblicitaria Akestam Holst intervistata da ADWeek (è la principale fonte di notizie per i professionisti del marketing, dei media e della pubblicità), ha detto:
«Al fine di rendere interattiva questa pubblicità, abbiamo dovuto fare molti progressi tecnici. La striscia di test di gravidanza è stata utilizzata come punto di partenza, il cambiamento di colore si basa su anticorpi che si legano all’ormone della gravidanza hCG.
Mercene Labs per ampliare questa tecnica e adottarla nel formato interattivo di una pubblicità cartacea, ha utilizzato la propria esperienza nello sviluppo di materiali attivi superficiali per la microfluidica e la diagnostica medica».
Le persone su Internet più che generare una risposta positiva stanno impazzendo con la bizzarra idea, su Twitter molti hanno messo in discussione il fattore igienico dell’annuncio pubblicitario, alcuni si sono chiesti come si fa ad andare in giro con l’urina solo per ottenere uno sconto; un altro in tono scherzoso ha detto: «Non vorrei mai essere una cassiera all’Ikea».
Magnus Jakobsson portavoce di Ikea Svezia, per mettere fine alla confusione ad AdWeek ha detto:
«L’annuncio pubblicitario non è un coupon, in realtà non si deve portare nulla in un negozio per usufruire dello sconto. Accidenti! Per ottenere lo sconto non devi portare a Ikea un annuncio pubblicitario impregnato di urina. Lo sconto in automatico è disponibile per tutti i membri del programma Ikea Family, pertanto l’annuncio pubblicitario è finalizzato ad essere utilizzato gratuitamente come un semplice test di gravidanza, incoraggia le lettrici che sono in dolce attesa a entrare a far parte della famiglia Ikea e ottenere i benefici».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento