Identificato un nuovo target terapeutico per il cancro del colon-retto

I ricercatori dell’Università di Toronto hanno identificato una proteina chiave che supporta la crescita di molti tumori del colon-retto. Lo studio pubblicato su Journal of Cell Biology, rivela che una proteina chiamata Importin-11 trasporta la proteina βcatenina cancerogena nel nucleo delle cellule tumorali del colon, dove può favorire la proliferazione cellulare. L’inibizione di questa fase di trasporto potrebbe bloccare la crescita della maggior parte dei tumori del colon-retto causati da livelli elevati di βcatenina.
Circa l’80% dei tumori del colon-retto è associato a mutazioni in un gene chiamato APC che si traducono in livelli elevati di proteina βcatenina; quest’aumento della βcatenina è seguito dall’accumulo della proteina nel nucleo cellulare, dove può attivare numerosi geni che guidano la proliferazione cellulare e promuovere la crescita e il mantenimento dei tumori del colon-retto, ma il modo in cui la βcatenina entra nel nucleo cellulare dopo l’innalzamento dei suoi livelli è poco compreso.
Stephane Angers, professore presso il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Toronto, ha detto:
«Poiché i meccanismi molecolari alla base del trasporto nucleare di βcatenina rimangono poco chiari, abbiamo deciso di identificare i geni necessari per l’attività βcateninica continua nelle cellule tumorali del colon-retto che ospitano mutazioni APC».
Stephane Angers e colleghi tra cui la studentessa laureata Monika Mis, utilizzando la tecnologia di editing del Dna Crispr, hanno sviluppato una nuova tecnica che ha permesso loro di sottoporre a screening il genoma umano alla ricerca di geni che supportano l’attività della βcatenina nelle cellule tumorali del colon-retto dopo che i suoi livelli sono stati elevati dalle mutazioni dell’APC; uno dei principali geni che hanno identificato era IPO11, che codifica per una proteina chiamata Importin-11.
I ricercatori hanno scoperto che Importin-11 si lega alla βcatenina e la scorta nel nucleo delle cellule tumorali del colon-retto con mutazioni nell’APC. La rimozione di Importin-11 da queste cellule ha impedito alla βcatenina di entrare nel nucleo e di attivare i suoi geni bersaglio.
È emerso che i livelli di Importin-11 sono spesso elevati nei tumori del colon-retto umani. Inoltre, la rimozione di Importin-11 ha inibito la crescita di tumori formati da cellule tumorali mutanti APC isolate da pazienti.
Stephane Angers in conclusione ha detto:
«Importin-11 è necessario per la crescita delle cellule tumorali del colon-retto. Ulteriori informazioni su come Importin-11 trasporta la βcatenina nel nucleo può aiutare i ricercatori a sviluppare nuove terapie che bloccano questo processo e riducono la crescita dei tumori del colon-retto causati dalle mutazioni dell’APC».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →