I moderni frankenstein, utilizzano l’arte della tassidermia, per creare i loro mostri (foto e video)

Enrique Gomez De Molina è un artista di Miami, crea sculture bizzarre, con le parti impagliate di animali morti. La tassidermia in sé non è qualcosa di nuovo, De Molina, come un moderno dottor Frankenstein, ci mette del suo per dare un tocco d’originalità. Il risultato è quello che alcuni potrebbero chiamare arte, altri qualcosa d’inquietante e mostruoso.
Ad esempio, uno degli strani esseri creati da De Molina è una combinazione con la testa di uno scoiattolo e il corpo del granchio. Un altro ha due teste di cigni sul corpo di una capra (vedi foto).
E’ arte? L’artista stesso ora si trova ad affrontare la possibilità di restare in carcere per non meno di cinque anni e di sborsare 250.000 dollari in multe per aver importato illegalmente le parti del corpo di specie in via di estinzione. E’ stato arrestato nel mese di novembre.

De Molina, secondo la polizia, non ha ottenuto l’autorizzazione richiesta per importare parti di animali, pelli e altri resti, a quanto pare era consapevole che le sue azioni erano illegali. Tuttavia, egli è andato avanti con il contrabbando per utilizzare resti di cobra, buceri, pangolini, provenienti da tutto il mondo. E’ anche accusato di avere Java Kingfisher e uccelli del paradiso.
De Molina a chi dice che le sue sculture possono sembrare inquietanti e anche una crudeltà contro gli animali, risponde che il suo obiettivo è di sensibilizzare l’opinione pubblica sul rischio d’estinzione di una vasta gamma di specie. Le sue opere sono l’espressione per descrivere  i pericoli dell’ingegneria genetica e l’intervento umano. Nel frattempo, offre i suoi pezzi in vendita su internet e attraverso mostre. I prezzi partono da un minimo di 80.000 dollari. Il prossimo mese presenterà alcuni suoi lavori alla fiera Scope Art di Miami 2012.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →