I funghi ostrica esposti al Sole aiutano i pazienti a combattere la tubercolosi

Il pane prodotto con economici funghi Pleurotus ostreatus (si tratta di una delle specie fungine più coltivate e conosciute nel mondo; in Italia è molto comune, è denominato orecchione, fungo ostrica e talvolta “sbrisa”), in pazienti con tubercolosi ha aumentato sia i livelli di vitamina D sia la risposta immunitaria.
La tubercolosi (TB) nei paesi a basso reddito rimane una delle malattie infettive più letali con circa 1,6 milioni di persone che ogni anno muoiono per questa malattia.
I ricercatori in un nuovo studio hanno mostrato che i funghi ostrica esposti al Sole offrono una fonte di vitamina D facilmente reperibile, può aiutare i pazienti TB a rispondere meglio ai farmaci anti-TB migliorando la risposta immunitaria.
TibebeSelassie Seyoum Keflie, dottorato di ricerca presso l’Istituto di chimica e nutrizione biologica all’Università di Hohenheim, in Germania ha detto:
«La tubercolosi sempre più difficile da combattere a causa dell’emergere di ceppi resistenti ai farmaci, ha sollecitato un’urgente necessità di nuovi trattamenti in grado di supportare i farmaci di prima linea.
La fonte di vitamina D è ideale per i Paesi a basso reddito, i funghi possono essere facilmente distribuiti in modo sicuro, a basso costo, sono facile da replicare».
TibebeSelassie Seyoum Keflie ha condotto lo studio con Hans Konrad Biesalski, presenterà la ricerca a Nutrition 2019 nel corso della riunione annuale dell’American Society for Nutrition, in programma dall’8 all’11 giugno 2019 a Baltimora.
Gli studi hanno dimostrato che la vitamina D induce il corpo a formare un composto antimicrobico che attacca la causa batterica della tubercolosi. L’esposizione al Sole sebbene possa aumentare i livelli di vitamina D di una persona, deve essere ottenuta attraverso la dieta quando l’esposizione è scarsa.
I ricercatori hanno usato i funghi di ostrica perché offrono una fonte di vitamina D economica, sicura, facilmente reperibile, agevolmente assorbita dall’organismo.
I funghi ostrica freschi contengono poca vitamina D, il fungo molto simile al corpo umano la produce dopo l’esposizione alla luce solare.
TibebeSelassie Seyoum Keflie ha detto:
«E’ la prima volta che la vitamina D derivata da funghi ostrica esposti al sole ha dimostrato di essere una potenziale terapia aggiuntiva per la tubercolosi. Il coinvolgimento educativo, potrebbe insegnare alle persone con TB a sottoporre i funghi all’esposizione solare per un breve periodo prima di cucinarli”.

Test livelli di vitamina D in pazienti con tubercolosi
I ricercatori per lo studio a un gruppo di pazienti affetti da tubercolosi hanno fornito pane integrale contenente 146 microgrammi di vitamina D ottenuta dai funghi ostrica esposti al sole ogni mattina durante i primi quattro mesi in cui hanno ricevuto un farmaco anti-TB.
E’ emerso che alla fine dei quattro mesi, il 95% dei pazienti che ha ricevuto il pane “fortificato”, su una scala da 1 a 5 sono stati classificati con il punteggio di gravità della TB più basso. Il gruppo di trattamento rispetto ai pazienti che non ha ricevuto il pane, presentava livelli più elevati di vitamina D; oltre un terzo non aveva più carenza di vitamina D.
I ricercatori hanno anche osservato che i pazienti che hanno consumato il pane trattato con i funghi, nel corso dei quattro mesi hanno avuto rilevanti miglioramenti nelle risposte immunologiche.
I ricercatori hanno in programma di condurre nuove indagini sulle interazioni della vitamina D e le risposte immunologiche in gruppi più ampi e diversi di pazienti affetti da tubercolosi. Stanno anche sviluppando diversi metodi di essiccazione dei funghi per determinare come raggiungere i più alti livelli di vitamina D.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →