Gli utenti di smartphone possono soffrire di demenza digitale

La demenza digitale può influenzare gli utenti di smartphone, è quanto emerso da ricerche condotte dal Centro Brain Balance a Seoul, in Corea. Lo studio suggerisce che chi utilizza eccessivamente lo smartphone possono avvertire gli stessi sintomi e la perdita di capacità cognitive osservate nei pazienti con altre forme di demenza.
Il dottor Byun Gi-won spiega:
«L’uso estensivo di smartphone può creare uno squilibrio nel cervello perché agisce maggiormente sul lato sinistro quello deputato al linguaggio, il ragionamento e la logica. La parte destra del cervello controlla la creatività, la concentrazione, e l’emozione. Il conseguente squilibrio neurologico potrebbe portare a un deterioramento delle capacità cognitive. Sintomi di demenza digitale possono includere la perdita di memoria e di attenzione. Inoltre, può essere influenzata la regolazione delle emozioni.
I bambini con il cervello in formazione non completamente sviluppato, si trovano ad affrontare il più alto rischio d’influenza negativa. Se il lato sinistro del cervello sviluppa normalmente e il lato destro si ferma, lo squilibrio può portare a seri problemi cognitivi».
Il The Telegraph riporta che quasi il 20 per cento degli utenti di smartphone è di età compresa tra i dieci e diciannove anni, il quindici per cento di loro è a rischio di sviluppare la demenza digitale. Gli smartphone sono stati accusati di creare dipendenza, declino nell’interazione sociale faccia a faccia e perfino il cancro. La demenza digitale è l’ultima di una serie di crescenti preoccupazioni, gli esperti spiegano che la demenza digitale è un “esordio precoce” della diagnosi più critica.
La forma più comune di demenza è il morbo di Alzheimer. La demenza può anche verificarsi come risultato di una serie di altre condizioni mediche, tra cui l’ictus; nella maggior parte dei casi, non esiste una cura per la demenza.
I medici che conducono la ricerca sulla demenza digitale stanno studiando gli effetti dell’utilizzo degli smartphone a lungo termine, avvertono gli utenti e genitori, a prendere in considerazione questa possibilità. Il consiglio per evitare gravi conseguenze è l’utilizzo moderato.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento