Gli uomini moderni sono buoni a nulla

Modern man is  a wimp, says anthropologist. Any Neanderthal woman could have beaten former bodybuilder and current California governor Arnold Schwarzenegger in an arm wrestle

ManthropologyYou see, according the book’s "Manthropology" author, Peter McAllister, what makes modern man inadequate is that he lacks the abilities his ancestors (even his female ancestors) had in fields such as jumping, running, and arm wrestling.
Many prehistoric Australian aboriginals could have outrun world 100 and 200 metres record holder Usain Bolt in modern conditions.
Some Tutsi men in Rwanda exceeded the current world high jump record of 2.45 meters during initiation ceremonies in which they had to jump at least their own height to progress to manhood.
Any Neanderthal woman could have beaten former bodybuilder and current California governor Arnold Schwarzenegger in an arm wrestle.
His conclusions about the speed of Australian aboriginals 20,000 years ago are based on a set of footprints, preserved in a fossilized claypan lake bed, of six men chasing prey.
An analysis of the footsteps of one of the men, dubbed T8, shows he reached speeds of 37 kph on a soft, muddy lake edge.
Bolt, by comparison, reached a top speed of 42 kph during his then world 100 meters record of 9.69 seconds at last year’s Beijing Olympics.
McAllister said it was probable that any number of T8’s contemporaries could have run as fast.
"But if they can do that speed of 37 kph on very soft ground I suspect there is a strong chance they would have outdone Usain Bolt if they had all the advantages that he does".
Turning to the high jump, McAllister said photographs taken by a German anthropologist showed young men jumping heights of up to 2.52 meters in the early years of last century.
McAllister said a Neanderthal woman had 10 percent more muscle bulk than modern European man. Trained to capacity she would have reached 90 percent of Schwarzenegger’s bulk at his peak in the 1970s.
Modern man a wimp says anthropologist, great provocation or bitter truth ?
________________
Italian version
Gli uomini moderni sono buoni a nulla
Secondo l’autore del libro, "Manthropology", scritto dall’antropologo australiano Peter McAllisterr, ciò che rende l’uomo moderno inadeguato, è che gli manca la capacità dei suoi antenati (anche quelli di sesso femminile) più competitivi nel saltare, correre, fare a braccio di ferro.
Molti preistorici aborigeni australiani nelle condizioni attuali, avrebbero potuto correre i 100 e 200 metri più veloce del  detentore dei record Usain Bolt.
In Ruanda, alcuni uomini tutsi durante le cerimonie d’iniziazione in cui dovevano saltare almeno la loro altezza per entrare nel mondo della virilità, avrebbero superato i 2,45 metri, attuale record mondiale di salto in alto.
Qualsiasi donna di Neanderthal avrebbe potuto battere a braccio di ferro l’ex culturista e attuale governatore della California Arnold Schwarzenegger.
Le conclusioni di Peter McAllisterr circa la velocità degli aborigeni australiani di 20.000 anni fa, si basano su una serie d’impronte, di sei uomini che inseguono una preda, conservate in un letto fossile del lago Claypan:
"L’analisi delle tracce di uno degli uomini, soprannominato T8, segna una velocità di 37 km / h raggiunta correndo su un  morbido bordo del lago fangoso.
Bolt, al confronto,  alle Olimpiadi di Pechino dello scorso anno, ha raggiunto una velocità massima di 42 km / h sui 100 metri, stabilendo il record del mondo a 9,69 secondi".
McAllister ha detto che è probabile che uno dei qualsiasi contemporanei T8 avrebbe potuto correre più veloce:
"Se si può correre alla velocità di 37 km / h su un terreno molto soffice, sospetto che ci sono forti probabilità che avrebbero superato Usain Bolt se avessero potuto contare sui suoi vantaggi".
Per quanto riguarda il salto in alto, McAllister ha detto che nei primi anni del secolo scorso un antropologo tedesco ha scattato delle fotografie che mostrano alcuni giovani saltare altezze fino a  2,52 metri.
McAllister sulla donna di Neanderthal ha detto che aveva una massa muscolare del 10 per cento in più dell’attuale uomo europeo. Addestrata con esercizi fisici (gonfiata con anabolizzanti), avrebbe raggiunto il 90 per cento della massa di Schwarzenegger al suo picco nel 1970.
L’uomo moderno è un buono a nulla, dice l’antropologo. Grande provocazione o amara verità?
,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →