Giovanissimi Nazionali, la Roma di Federico Coppitelli è Campione d’Italia, in finale ha battuto la Juventus 1 a 0

Federico Coppitelli allenatore dei Giovanissimi Nazionali Campioni d’Italia ha detto:
“Questo scudetto arriva al termine di due annate storiche, che premiano il lavoro di tutti anche dei ragazzi del 98′ che non avevano giocato peggio di oggi: un grande premio per un grande percorso. Il primo giorno della stagione ho detto a Scamacca che ci saremmo presi tutte le rivincite. Il tempo è galantuomo, premia chi lavora. E’ un gruppo meraviglioso, gettiamo sempre il cuore oltre l’ostacolo. Sono orgoglioso di avere avuto la fortuna di allenare questi ragazzi. Il futuro? Oggi si chiude un biennio memorabile. Devo ringraziare lo staff tecnico, il titolo è la somma del lavoro di tanti. Abbiamo fatto un percorso eccezionale, il primo che devo ringraziare è Bruno Conti. Conosce i miei pregi, difetti, ambizioni, la voglia di confrontarmi con realtà differenti (non può rimanere a vita a allenare i Giovanissimi Nazionali …).Parleremo la prossima settimana: sono contento ma vedremo”.

Giovanissimi Nazionali Roma Campioni d'Italia
Giovanissimi Nazionali Roma Campioni d’Italia


Federico Coppitelli nel mirino della Juventus …

“Vedremo” per me sono le dolenti note, un film già visto con Stramaccioni. Mi chiedo, il bravissimo Federico Coppitelli dopo aver vinto con i suoi ragazzi il titolo di Campioni d’Italia Giovanissimi Nazionali, riuscirà a allenare la Primavera della Roma? Oppure dovrà alzare i tacchi e andare via (è nel mirino della Juventus) come hanno fatto Stramaccioni e Tovalieri perché Alberto De Rossi (il Fergusson de Trigoria), ha deciso di non schiodare dalla panchina della Roma Primavera!
Trigoria, è arrivato il momento di fare largo ai giovani allenatori …

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento