George Clooney è dentro la gif animata di Isabel Chiara (foto)

Isabel Chiara artista e illustratrice spagnola, influenzata anche da grandi maestri della pittura crea spettacolari collage di gif animate.
Isabel Chiara unendo la cultura popolare, l’assurdità, e l’estetica classica, crea affascinanti storie con esclusive animazioni. Giustapponendo figure umane classiche e d’epoca con elementi surreali moderni, produce indubbiamente risultati divertenti e incantevoli. Uno dei suoi collages gif, “George Clooney è dentro”, è stato recentemente premiato come il miglior Gif Collage al The Giphoscope Award 2014 (clicca la premiata gif per vedere altre immagini).

George Clooney è dentro gif animata di Isabel Chiara

Isabel Chiara ha detto:
«Cerco immagini di tutti i tipi, ma le mie preferenze sono quei personaggi di dipinti classici con una tragica posa, vecchie fotografie, incisioni ottocentesche che mi forniscono parte del paesaggio. E’ più facile esprimere ciò che si vuole mettere in un’immagine, quando ci si abitua a guardare e ascoltare.
Io lavoro a casa, di notte. Ho centinaia di eccellenti riviste da dove ritaglio immagini che conservo in una cartella finché non avrò abbastanza materiale per iniziare a creare i miei collage animati».

La gif animata nel Giphoscope diventa opera d’arte
Il premio Giphoscope Award 2014 vinto da Isabel Chiara è collegato a Giphoscope, un dispositivo ideato, progettato e realizzato a mano da Marco Calabrese e Alessandro Scali nell’Officina K a Torino. I dettagli tecnici prevedono:
– struttura metallica in alluminio, supporto di legno (noce italiano o di altri legni pregiati);
– telaio in alluminio di circa 13 x 10 cm;
manovella con cuscinetti a sfera.
– riproduzione di 24 fotogrammi Gif Animate / sequenze video;
– richiede l’interazione manuale (giro della manovella).

 Giphoscope dispositivo gif animate a manovella ideato da Marco Calabrese e Alessandro Scali nell'Officina K a Torino
Giphoscope dispositivo gif animate a manovella

Marco Calabrese e Alessandro Scali hanno scritto:
«Come creatori di Okkult Motion Pictures, sappiamo che sul web è molto facile mostrare, condividere una gif animata, ma è difficile trovare un dispositivo per esporre e vendere una gif come un’esclusiva opera d’arte.
Abbiamo ideato e progettato l’artigianale Giphoscope con l’obiettivo di proporre ad artisti, gallerie, musei e collezionisti un anticonformista minimalista, retrofuturistico dispositivo di gif analogico su misura fatto a mano in Italia. Grazie a Giphoscope, la gif animata diventa un’opera d’arte tangibile ed esclusiva.
Il Giphoscope si ispira al Mutoscope, un dispositivo del cinema brevettato da Herman Casler il 21 novembre 1894. I singoli fotogrammi dell’immagine del Mutoscope (ha lavorato sullo stesso principio del flip book), erano stampe fotografiche tradizionali in bianco e nero, attraverso il giro con una manovella scorrevano lungo un tamburo circolare a una velocità tale da dare l’impressione del movimento. La bobina in genere conteneva circa 850 carte, dando un tempo di visualizzazione di circa un minuto.
Costruire a mano su misura un lettore Gif analogico richiede passione, pazienza e precisione. La costruzione del Giphoscope inizia solo dopo aver ricevuto la Gif animata da assemblare: questo permette in primo luogo di verificare come la gif è adattabile al dispositivo, in secondo luogo per scegliere i colori, la qualità dell’alluminio, il legno e le viti secondo la tavolozza dei colori delle opere d’arte. Dopo questa prima fase preliminare di analisi e selezione, possiamo iniziare con la costruzione: dobbiamo tagliare e assemblare parti metalliche, modellare e dipingere la base di legno, e poi stampare, tagliare e montare la gif animata.
Il risultato di questo meticoloso lavoro è un pezzo unico creato per visualizzare e rendere la gif ancora più bella».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →