Fox News contro Picasso, ha offuscato i seni astratti nel quadro Donne di Algeri (foto)

Fox News lo scorso mercoledì nel momento di presentare il servizio sull’asta record per un Picasso, il famosissimo quadro “Donne di Algeri” (versione O), battuto da Christie’s di New York, venduto per 179,4 milioni di dollari, si è superato sfocando i seni astratti nella pittura (vedi immagine originale e sfocata).

Fox censura Donne di Algeri di Picasso
Molte persone su Twitter hanno espresso il loro scherno per la decisione di Fox di censurare un capolavoro dell’arte. Jerry Saltz importante critico d’arte di NewYork Magazine in un tweet ha definito sessualmente malati i conservatori di Fox News che hanno offuscato le parti della pittura di Picasso.
La censura di Fox non solo rivela una perversione nel modo in cui vede il corpo umano, intrinsecamente anche in un’opera d’arte astratta come questa, sfumando i capezzoli sessualizza e oggettiva la forma femminile.
Come risposta alla censura di Fox, sulla rete alcuni hanno evocato la campagna #FreeTheNipple, un’iniziativa nata per desessualizzare i seni delle donne e permettere alle stesse di reclamare la proprietà sui loro corpi. La crociata Free the Nipple iniziata dall’attivista e regista Lina Esco (è stata ispirata da un film con lo stesso nome) è nata per l’uguaglianza incentrata sui doppi standard in materia di censura dei seni femminili. La campagna non è una crociata che sostiene esclusivamente il seno nudo per le donne, piuttosto, cerca di spogliare la società dalle sue tendenze verso la sessualizzazione e l’oppressione della parte superiore del corpo femminile, rivolgendosi contro le ipocrisie e incongruenze nella cultura e sistemi giudirici americani che applicano i loro tabù.
La campagna in ultima analisi vuole arrivare a una decisione per depenalizzare il topless femminile negli Stati Uniti e tra le nazioni occidentali dare più potere alle donne in uno sforzo maggiore per arrivare alla parità di genere a livello mondiale.
L’iniziativa si è trasformata in una campagna internazionale, è particolarmente popolare in Islanda, un paese noto per essere tra i primi al mondo, il più vicino alla sfera femminile nella lotta per rendere uguali i diritti di uomini e donne.
In conclusione su quanto accaduto sul quadro di Picasso, fare attenzione a portare i bambini al museo perché con la logica di Fox prima di compiere diciotto anni potrebbero subire un trauma con il blocco del loro sviluppo.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →