Ecco il Finger Reader, alternativa al Braille, permette ai non vedenti di leggere con il dito

Le persone non vedenti di solito possono leggere solo parole scritte in braille, un sistema di scrittura tattile realizzato con la goffratura. Ora, però, MIT offre un’alternativa.
Il formato braille purtroppo non è presente nella maggior parte di libri, giornali e testi, per questo un team di ricercatori del MIT Media Labs si sono riuniti e hanno creato un dispositivo a forma di anello chiamato Finger Reader.

Finger Reader, il dispositivo alternativo al braille
Finger Reader con la tecnologia text-to-speech (lettore ottico e audio) indossato al dito di persone non vedenti o ipovedenti permette di leggere i testi e ascoltare le parole che scorrono sotto il dito. E’ progettato anche per la traduzione di testi.
Il team di Finger Reader (Roy Shilkrot, Jochen Huber, e altri) sta lavorando per migliorare la tecnologia vocale, il dispositivo può leggere testi stampati a 12 punti (utilizza un lettore ottico), c’è anche un chip sonoro che emette un segnale acustico quando la persona non vedente con il dito si allontana troppo dalla linea di testo.
Il dispositivo Finger Reader al momento non può leggere testi con caratteri molto piccoli come quelli di foglietti illustrativi presenti nelle confezioni di medicinali.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento