Fifa World Cup 2018 – Cellulari e dispositivi elettronici di tifosi e giocatori di calcio a rischio hacker

William Evanina direttore del controspionaggio e sicurezza degli Stati Uniti (US National Counterintelligence and Security Center), in una nota a Reuters ha avvertito che i dispositivi elettronici dei tifosi di calcio potrebbero essere oggetto di hacking durante la Coppa del Mondo in Russia. Gli appassionati di calcio che si considerano politicamente insignificanti potrebbero rischiare di essere presi di mira da hacker affiliati a gruppi criminali o al governo russo. Ha detto:
«Se stai pianificando di portare con te un telefono cellulare, un laptop, un palmare o un altro dispositivo elettronico, non fare errori, qualsiasi dato su tali dispositivi – specialmente le tue informazioni personali -, può essere consultato dal governo russo o dai criminali informatici.
I dirigenti delle società e governativi sono più a rischio, ma non presumere che tu sia troppo insignificante per non essere preso di mira. Se puoi fare a meno del dispositivo, non prenderlo. Se devi prenderne uno, utilizza un dispositivo diverso dal solito e rimuovi la batteria quando non lo usi».
Funzionari governativi e altre persone impiegate in lavori sensibili frequentemente utilizzano dispositivi “Burner” sostituibili dopo un breve periodo, mitigando in questo modo la possibilità che grandi quantità d’informazioni sensibili presenti nel dispositivo possano essere acquisite dagli hacker. Il mese scorso, è stato riferito che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump per twittare e leggere le notizie considera “troppo scomodo” utilizzare cellulari “Burner”.
Reuters ha riportato quanto detto da un altro funzionario americano:
«Anche il National Cyber Security Center (Centro nazionale di sicurezza informatica del Regno Unito), ha emesso avvertimenti simili, informando la Federcalcio e l’intera squadra inglese in partenza per la competizione in Russia».
La squadra inglese è stata avvertita di essere “bersaglio morbido” per gli hacker. I loro dispositivi sono stati rinforzati con software di sicurezza aggiuntivi, sono stati controllati da esperti di sicurezza informatica. Il team ha anche ricevuto consigli su come nascondere i loro effetti personali nelle loro camere d’albergo; supponendo che non avranno mai una completa privacy, dovranno evitare di utilizzare il WiFi pubblico e le applicazioni di banking online.
Le precauzioni in materia di sicurezza informatica sono emesse prima di tutti i principali eventi sportivi internazionali, si sono intensificate in occasione della competizione calcistica internazionale in Russia.
Il Washington Post ha riferito che anonimi funzionari statunitensi hanno detto che gli hacker sostenuti dal Cremlino sono stati i responsabili di un attacco informatico durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi Invernali del 2018.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Notify via Email Only if someone replies to My Comment