Facebook dopo sette mesi ha rimosso il video virale Birth Becomes Her

Il video “Birth Becomes Her“, pubblicato nel maggio 2017, dopo sette mesi senza alcun preavviso è stato rimosso da Facebook. Monet Nicole Moutrie di Denver specializzata in foto di nascita, ha detto che dal 30 dicembre 2017 oltre al video è stato bloccato il suo account per violazione degli standard della comunità.
Il video in cui mostra l’espressione facciale delle mamme che tengono per la prima volta il loro bambino appena nato ha attirato oltre 100 milioni visualizzazioni dopo essere diventato virale su Facebook nel maggio 2017.
Monet Nicole Moutrie sul sito in un post pubblicato con il titolo “Caro Facebook la Vita non è contro gli standard della comunità“, ha scritto:

[…] Il video che ho creato per Birth Becomes Her a maggio, il video che è diventato virale ed è stato visto oltre 100 milioni di volte, il video che è stato condiviso da Cosmopolitan, PopSugar, ErgoBaby, Midwifery Today, Huffington Post, il video che raffigurava donne di ogni provenienza che davano alla luce i loro bambini, il video che non conteneva nessuna esplicita nudità è sparito. Rimosso per violazione degli standard della comunità. Effettivamente sono stata bannata da Facebook a causa di questo video.
Facebook per qualche ragione, dopo che questo video per oltre sei mesi è stato visto e condiviso da milioni di persone in tutto il mondo, ha deciso che questi momenti non valevano più la pena di essere visti. Anche se questi momenti, in effetti, seguono gli standard di nudità di cui sopra.
Non lo capisco. Sono triste e onestamente spaventata che l’importante lavoro che stiamo facendo sarà soffocato e nascosto dietro false affermazioni come “comunità”.
Facebook, siamo molto più che nomi utente e password. Siamo esseri viventi che respirano, con corpi reali, siamo tutti nati da una vera donna. Facebook, la Vita non dovrebbe mai essere contro i tuoi standard della comunità.
Essendo al mondo una dei principali fotografi di nascita, credo che sia importante vedere e condividere reali immagini di nascita. Portano vita e luce in luoghi e angoli bui. Offrono alle persone di tutto il mondo, l’opportunità di conoscere il loro corpo e il processo di riproduzione.
Ho seguaci in piccoli villaggi in cui i libri di anatomia come “What to Expect When You Are Expecting” non sono disponibili. Ho delle giovani donne che mi segnalano e dicono di non sentirsi più spaventate. Vedere immagini reali di donne che partoriscono, offre conoscenza, coraggio e speranza a innumerevoli persone. Eppure ti stai avvicinando sempre più alla rimozione di questo dono di dare la vita. La tua piattaforma può fare tanto bene in questo mondo.
Su Facebook ci sono molte immagini e parole piene di odio e violenza. Ci sono innumerevoli rappresentazioni di donne che fanno sentire le giovani ragazze inferiori, brutte o smarrite. Potete trascorrere più tempo a cercare questi account? Potete unirvi al buon lavoro che sta accadendo qui invece di censurare?
Sto aspettando. Sono pronta. Sono spaventata ma fiduciosa. Facebook Vi prego di cogliere l’occasione, il mondo ha bisogno di questo».

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento