Facebook per iPhone lancia Instant Articles

Facebook ha annunciato “Instant Articles” un nuovo formato di articoli istantanei per gli utenti, creati dai publisher, sono pubblicati all’interno di Facebook per iPhone. Tra i gruppi americani sono già attivi  The New York Times, National Geographic, BuzzFeed, NBC e The Atlantic; tra quelli del Regno Unito sono presenti The Guardian e BBC News; i tedeschi Spiegel e Bild.
Facebook con lo sviluppo del nuovo formato consente ai publisher di aggiungere immagini ad alta risoluzione (possono essere ingrandite con l’inclinazione del cellulare), auto-play video, mappe interattive, audio e sottotitoli in linea di commento individuale in sezioni di un articolo.
La velocità è un altro vantaggio. Facebook ha detto che “Instant Articles” caricati dalla sua app, sono più veloci a essere visualizzati rispetto alla media di otto secondi necessari per essere visualizzati dalle pagine Web.
Facebook con gli articoli che si caricano velocemente, è convinta di trattenere gli utenti, convincerli a non uscire dalla sua piattaforma social per andare a leggere gli articoli sulle pagine web; anche se in questo momento non sta guadagnando finanziariamente da annunci visualizzati su “Instant Articles“, in previsione del successo tra gli utenti sta intavolando trattative pubblicitarie con gli editori.
Eppure, come fa notare Marketing Land Instant, “Instant Articles” di Facebook stabilisce un precedente che potrà essere seguito da Google: cliccando su un link vedere il risultato ospitato su Google. Sarebbe una cattiva notizia per il Web aperto trovarsi racchiuso all’interno di due grandi recinti quello di Facebook e Google.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →