Facebook ora con DeepFace riconosce i volti quasi come un essere umano

Il riconoscimento facciale è un gioco da ragazzi quando si è chiamati Facebook. I ricercatori del social network hanno costruito DeepFace, un algoritmo che può individuare un volto tra la folla con il 97.25 per cento di precisione, ciò significa che è quasi perfetto a riconoscere un volto umano.
Il problema con la maggior parte dei sistemi di riconoscimento facciale è che se i volti nella foto sono leggermente fuori centro, il software ha difficoltà per trovare una corrispondenza. Yaniv Taigman e colleghi presso il Laboratorio di Intelligenza Artificiale di Facebook, hanno trovato il modo di aggirare questo problema, da una fotografia hanno creato un modello 3D di un volto che può essere ruotato nella posizione migliore per l’algoritmo per avviare la ricerca di corrispondenze. Poi hanno usato una rete neurale formata su un enorme database di facce per cercare di abbinare il volto con uno di quelli presenti in un insieme di dati di prova.
Il team ha ottenuto il 97,25 per cento di precisione sul set di dati di prova che conteneva più di 13.000 immagini di volti prelevati dal web. E’ appena sotto il miglior valore che l’uomo può realizzare: un test con persone reali reclutate su Amazon’s Mechanical Turk ha ottenuto il 97,5 per cento di precisione.
La rete neurale di Facebook è stata preparata su un gruppo di dati di oltre 4 milioni d’immagini, contenente più di 4.000 identità separate, ciascuna identificata come esseri umani. I ricercatori non hanno detto da dove questo voluminoso gruppo di dati proviene, è sicuro supporre che la fonte sono le immagini di utenti di Facebook.
I dettagli nel mese di giugno saranno presentati alla conferenza Computer Vision e Pattern Recognition in Columbus, Ohio. Gary Huang della University of Massachusetts di Amherst ha detto:
«Una star-up cinese chiamata Face++ utilizza la tecnologia all’avanguardia di computer vision sostiene di avere un livello molto accurato di precisione di riconoscimento facciale. Face++ in Cina è utilizzato su Jiayuan il più grande sito internet d’incontri nella Repubblica popolare cinese, dove è possibile caricare una foto di qualcuno che si ritiene attraente e il sito cercherà utenti che sembrano simili.
DeepFace o Face++ non sono sufficientemente accurati per un’aula di tribunale, ma potrebbe essere molto utile per trovare automaticamente le corrispondenze con le immagini di telecamere di sorveglianza, con tutti i problemi di privacy che questo comporta.
Facebook cosa potrebbe fare con questo livello di riconoscimento del volto? Christopher Kanan della California Institute of Technology ha detto:
«Possono identificare gli amici in tutte le foto, far sapere chi sono i veri amici, persone che effettivamente lo sono nel mondo reale».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento