Face to Face: Prodi, Berlusconi e i consigli dei medium

Il Senatore di Forza Italia, Paolo Guzzanti, padre perso di Sabina e Corrado, ma padre adottivo dell’uomo di Arcore, sicuro di fare un favore a Silvio Berlusconi, l’ha convinto ad attaccarsi alla seduta spiritica. "Per mettere in difficoltà il Professore" – ha detto -, "devi riesumare quella seduta a cui partecipò Prodi, durante il rapimento di Moro. Per quella sua partecipazione, devi sottolineare che è stato deferito dal tribunale dei ministri (che noi abbiamo fomentato), perché supponiamo e insinuiamo che il Prodi s’inventò la seduta spiritica per nascondere la fonte della sua informazione".
Berlusconi, bollito e in trance, non si è fatto attendere e al primo contatto spiritico con la sua gente ha detto:
«Sono 28 anni che attendiamo di sapere da Prodi quale era la sua fonte». Come dire: "Prodi, se ci sei, batti un colpo". Il colpo è arrivato tra capo e collo di Berlusconi, sempre in trance, direttamente da Marco Travaglio, che dalle pagine dell’Unità ha risposto: «Svegliati Silvio, sei in trance? Non hai che da rivolgerti a un tuo ministro che vi partecipò, Mario Baldassarri di An» [v. foto a lato].

Preso dalla seduta spiritica, ho invitato al tavolo due eccellenti spiriti critici: Lucia Annunziata per Prodi e Vittorio Feltri per Berlusconi. Ai due freelance dell’informazione, ho chiesto di dispensare suggerimenti vincenti per il faccia a faccia decisivo di questo memorabile lunedì 3 aprile 2006. 
Lucia Annunziata:
«L’altra volta Prodi è stato troppo calmo. Diciamo che nella prima puntata il suo ruolo, appunto, era quello del Professore tranquillo e competente. Ora però deve fare il politico che sta tagliando il filo di lana (prima di ammazzare la pecora) e vuole arrivarci per primo», gli conviene alzare il livello di adrenalina, perché da Berlusconi mi aspetto qualche scherzo come quello di Tremonti con la trimestrale, per movimentare la scena e rompere le regole. Magari si alzerà, gli darà un buffetto, cose così. Cercherà di creare un evento che faccia discutere e giochi a suo favore, gli attiri simpatie. Quindi Prodi dovrà prepararsi a rispondere all’imprevedibile con l’imprevedibile, essere ironico, tagliente, veloce».
Cosa consiglieresti a Prodi come asso nella manica?
«Quando il premier solleverà il problema dei Bot, suggerisco a Prodi che deve ricordargli che i due miliardi che ha incassato dalla vendita delle quote Mediaset sono andati in titoli di Stato. Per forza che si preoccupa…».

Bene, batto un colpo e si materializza Feltri che non perde tempo e parte a ruota libera (di Libero) con i suoi consigli al Cavaliere.
Vittorio Feltri:
«Visto che l’altra volta il Cavaliere è crollato nel finale, gli direi di bersi un bel whisky prima d’entrare, niente di meglio d’un bicchierino per togliersi le inibizioni, prendere un po’ di coraggio. E poi il suo "look". Io in tv non mi sono mai fatto truccare in vita mia, manco un velo di cipria. Lo dico sempre: si comincia così e si finisce come Berlusconi.
La gente non lo vota perché gli sono ricresciuti i capelli, semmai perché difende i suoi interessi. Non dico che debba andare sbracato, questo no. Ma almeno si risparmi quelle camicie con il collo rigido, ché sembra l’omino Facis. Indossi qualcosa di più avvolgente, vestiti morbidi che ti facciano sentire a tuo agio e non impalato come un manichino. E poi si stringa quei nodoni orrendi da venditore di Publitalia».
Anche per Feltri chiedo: "Cosa consiglieresti a Berlusconi come asso nella manica"?
"L’unica cosa che dovrebbe fare, a metà seduta spiritica, è quello di sfuggire al confronto, alzarsi, rovesciare il tavolo e scappare con il suo malloppo".

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

7 thoughts on “Face to Face: Prodi, Berlusconi e i consigli dei medium

  1. ohuffa!

    Ma una guida TV con tutto quel che c’è da vedere invece del confronto? 😉

  2. Stasera ci divertiamo, veramente se uno riuscisse a capire l’ironia enorme che c’è in questi confronti, vederli tutti imbacuccati COME SI FA AD ADDORMENTARSI?

  3. Questa storia non l’ho seguita,ma ho letto il post tutto d’un fiato.Pungente oltre che divertente.

Lascia un commento