Esplode il Samsung Galaxy S2 nella tasca di una bambina, per le orribili lesioni alle gambe dovrà subire il trapianto di pelle (foto)

I genitori di Ariana Aitzhan una bambina di sette anni hanno detto:
«Ariana stava giocando in giardino vicino casa nella città di Astana capitale del Kazakistan, improvvisamente l’abbiamo sentita urlare. Usciti, velocemente abbiamo visto a terra i resti del modello Samsung Galaxy S2, i suoi amici hanno detto che era esploso nella sua tasca».
Ariana è stata portata in ospedale (vedi immagini), dovrà essere sottoposta a un trapianto di pelle.
Yerlan Aitzhan padre di Arianna ha raccontato il momento straziante, quando ha scoperto la sconvolgente portata delle lesioni di sua figlia:
«Ariana dopo l’esplosione del Samsung Galaxy S2 (vedi foto), urlava e chiedeva aiuto, un vicino di casa accorso prontamente ha detto che quando ha tirato giù i suoi jeans, alcuni brandelli della sua pelle sono venuti via con l’indumento. L’ustione è stata orribile, in profondità ha raggiunto l’osso».
Alia Kamzina la mamma di Ariana ha aggiunto:
«Ariana è ancora in stato di shock, come noi tutti. Ora ha paura dello smartphone, è terrorizzata quando lo vede in mano a qualcuno».
Samsung ha offerto di pagare per la bambina le fatture mediche e la chirurgia plastica. Il padre di Ariana ha finora rifiutato di restituire il portatile incendiato, per timore che la terrificante storia di sua figlia possa essere zittita.