Ecco perché la carne rossa innesca la reazione immunitaria tossica che provoca il cancro

Gli scienziati dell’University of California hanno scoperto che il corpo umano vede la carne rossa come un invasore straniero e lancia una risposta immunitaria. La carne rossa per decenni è stata collegata al cancro, la ricerca suggerisce che mangiare grandi quantità di carne di maiale, manzo o agnello aumenta il rischio di tumori mortali. Gli scienziati per la prima volta pensano di sapere che cosa sta causando l’effetto: il corpo, a quanto pare, vede la carne rossa come un invasore straniero, per questo scatena una risposta immunitaria tossica.
I ricercatori sono sempre stati perplessi su come altri mammiferi sono in grado di mangiare una dieta ricca di carne rossa, senza conseguenze negative per la salute. Ora hanno scoperto che la carne di maiale, manzo e agnello contiene uno zucchero che è naturalmente prodotto da altri carnivori, ma non dagli esseri umani. Ciò significa che quando gli esseri umani mangiano carne rossa, il corpo innesca una risposta immunitaria allo zucchero esterno, producendo anticorpi che generano infiammazione, e alla fine il cancro.
Il sistema immunitario in altri carnivori non reagisce perché la molecola dello zucchero chiamata Neu5Gc è già nel corpo. Gli scienziati dell’University of California hanno dimostrato che che i topi geneticamente progettati per non produrre la molecola di zucchero Neu5Gc hanno sviluppato tumori spontanei quando sono stati alimentati con lo zucchero.
Il dottor Ajit Varki, Professore di Medicina Molecolare e Cellulare presso l’Università della California, ha detto:
«Questa è la prima volta che abbiamo direttamente dimostrato che mimando la situazione esatta nell’uomo, i tumori spontanei aumentano nei topi. La prova finale per l’uomo sarà molto più difficile da trovare, ma su una nota più generale questo lavoro può anche aiutare a spiegare le potenziali connessioni di consumo di carne rossa ad altre malattie esacerbate da infiammazione cronica, come l’aterosclerosi e diabete di tipo 2.
Certo, moderate quantità di carne rossa può essere una fonte di una buona alimentazione per i giovani. Ci auguriamo che il nostro lavoro finalmente possa aprire la strada a soluzioni pratiche su questa situazione».
La carne rossa è una buona fonte di proteine, vitamine e minerali, ma un numero crescente di ricerche suggerisce che a lungo termine è troppo dannosa per la salute. Gli esperti di salute consigliano di mangiare non più di 70 grammi di carne il giorno. Uno studio pubblicato dall’Harvard University nel mese di giugno ha suggerito che per le donne una dieta ricca di carne rossa aumenta del 22 per cento il rischio di cancro al seno. Nel 2005 uno studio ha evidenziato che quelli che ogni giorno mangiano regolarmente 160 grammi di carne rossa hanno un terzo in più di alto rischio di cancro intestinale.
Precedenti ricerche hanno suggerito che un pigmento nella carne rossa può anche danneggiare il DNA delle cellule che rivestono l’apparato digerente.
La nuova ricerca è stata pubblicata online sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento