Ecco l’uomo con i baffi più lunghi del mondo, ha impiegato trentadue anni per arrivare a tanto (video)

Ram Singh Chauhan ha speso trentadue anni della sua vita per coltivare i baffi più lunghi del mondo, misurano 14 metri.
Chauhan, ha cinquantotto anni, è nato a Jaipur nello Stato del Rajasthan, ha detto:
«I miei baffi sono il bene più prezioso, insieme abbiamo avuto una particina a Hollywood nel 1983 nel film Octopussy di James Bond e in una dozzina di film di Bollywood. Crescere i baffi è come prendersi cura di un bambino, si ha realmente bisogno di nutrirli.
Ho impiegato molto tempo per arrivare a 14 metri, non è stato un compito facile. Ho cominciato a crescere i baffi durante la tarda adolescenza, non ho usato una lama da barba dal 1970. I baffi sono simbolo di orgoglio e rispetto. Nell’antica India, i baffi significavano tutto. E non hanno prezzo, sono una cosa da uomini».

I baffi di Chauhan, lunghi quattordici metri sono entrati nel Guinness dei Primati, anche se la crescita è rallentata drasticamente negli ultimi anni, all’orizzonte non si vede nessun contendente in grado di battere il suo record. Ram Singh Chauhan ha detto:
«Quando ho iniziato a crescere i baffi, non l’ho fatto con l’intenzione di battere ogni record. I baffi in India per secoli sono stati una parte della cultura del Rajasthan. Si tratta di una tradizione secolare. Siamo Rajput (casta superiore, potenti proprietari terrieri indù e lignaggi militari che abitano nella zona settentrionale e centrale dell’India), un paio di baffi nel nostro clan è una pratica comune. Mio padre li sfoggiava, ora anche mio figlio ha cominciato a crescere i suoi baffi.
In India vicino alla mia città per oltre trent’anni sono stato l’ambasciatore del marchio turistico dello Stato di Rajasthan. Una parte importante del mio lavoro è stata quella di mostrare i baffi nelle varie destinazioni turistiche. Ogni volta che vado fuori al mercato o in qualsiasi altro luogo, divento il centro dell’attenzione. La gente mi guarda in completa soggezione. Mi fanno tutti i tipi di domande.
Alcuni anni fa sono stato invitato a mostrare i baffi in Italia, e in Germania anche al famoso German Beard and Moustache Club. Amano i baffi, molti hanno detto di non aver mai visto qualcosa di simile. Ho anche fatto uno spettacolo al confine tra India e Pakistan. E’ stato come riunire entrambe le parti.
Curare i lunghi baffi è un compito impegnativo durante la settimana. La mattina quando mi alzo, la prima cosa che faccio è massaggiare i baffi con l’olio di cocco, di oliva o olio di mandorle. Io non uso shampoo o sapone, solo prodotti di erboristeria. Poi, pettino i baffi e li arrotolo ordinatamente in testa sotto a un copricapo. Questa è la routine quotidiana. Una volta la settimana, faccio altri trattamenti con metodi naturali, non uso mai prodotti commerciali».
Asha la moglie di Chauhan, è felice che suo marito abbia monopolizzato la scena per tutto questo tempo. I loro figli, due femmine e un maschio, sono molto orgogliosi del loro padre. Ha detto: «Quando ci siamo sposati, lui aveva un paio di baffi normali, poi ha cominciato a farli crescere sempre più lunghi. Tutta la famiglia è felice. Non avevo mai immaginato che sarebbero cresciuti così. La nostra famiglia è conosciuta per i baffi di mio marito. Qualche volta quando litighiamo, gli dico di radersi i baffi, ma è solo per sfogarmi non l’ho detto mai sul serio».
Ram Singh Chauhan ha aggiunto:
«Desidero che le giovani generazioni continuino la storica relazione amorosa dell’India con i baffi. Ora è il momento dei giovani rasati, ovunque si guardi i giovani sono senza baffi.
I baffi, sono il simbolo della virilità, vorrei vedere ogni ragazzo far crescere i baffi. I record sono fatti per essere infranti, mi piacerebbe vedere un indiano superare il mio record».

, , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento