Ecco le nove razze di cani a maggior rischio di colpo di calore

Le temperature quando iniziano a scaldarsi, potrebbe essere allettante portare il cane a fare una lunga passeggiata o a correre approfittando della temperatura mite finché dura. È importante fare attenzione, poiché a temperature più elevate i cani possono facilmente sviluppare un colpo di calore (alcuni cani, rispetto a altri, sono più a rischio di colpo di calore).
Lo studio pubblicato su Nature è stato condotto da Emily J Hall (docente di infermieristica veterinaria, Nottingham Trent University), Anne Carter (docente di biologia animale, Nottingham Trent University) e Dan O’Neill (Royal Veterinary College) ha identificato le razze di cani che hanno più probabilità di soffrire di colpo di calore: in particolare nove razze che presentano un rischio di colpo di calore significativamente più elevato rispetto ai Labrador retriever:
– Chow chow (17 volte più probabilità di soffrire di colpo di calore);
– Bulldog (14 volte più probabile);
– Bulldog francese (sei volte);
– Mastino francese (cinque volte);
– Levriero (quattro volte);
– Cavalier King Charles Spaniel (tre volte);
– Carlino (tre volte);
– Springer Spaniel Inglese (tre volte);
– Golden retriever (tre volte).
I ricercatori hanno detto che i cani di razza rispetto agli incroci avevano il doppio del rischio. Il Labrador retriever (tradizionalmente la razza più popolare del Regno Unito) aveva un rischio simile agli incroci, quindi è stato utilizzato come razza modello per i confronti.
La maggior parte delle razze a più alto rischio di colpo di calore sono i cani brachicefali (chiamati anche cani con il muso schiacciato), hanno il doppio delle probabilità di subire un colpo di calore rispetto ai cani con un muso medio (come i Labrador). I cani brachicefali hanno maggiori probabilità di surriscaldarsi perché spesso fanno già fatica a respirare, anche a riposo: non potendo sudare come gli esseri umani, il loro efficace ansimare è essenziale per il raffreddamento.
Lo studio ha evidenziato che oltre un terzo dei proprietari di cani brachicefali precedentemente ha segnalato che il loro animale ha avuto problemi di “regolazione del calore”. La crescente popolarità delle razze con la “faccia piatta”, unita all’aumento delle temperature globali, in futuro potrebbe vedere il colpo di calore diventare un rischio maggiore per questi cani, a meno che non vengano prese misure per evitare che si surriscaldino, o che si riduca del tutto la loro popolarità; anche le razze Chow chow e Golden retriever hanno un maggior rischio di colpo di calore a causa del folto pelo: funge da isolante, intrappolando l’aria calda e limitando la perdita di calore in caso di surriscaldamento, per questi cani sarebbe come indossare una giacca termica durante un’ondata di calore.
Il rischio di colpo di calore riguarda anche i cani più grandi. È importante sottolineare che questo gruppo comprende sia i cani obesi sia i cani grandi o muscolosi. I cani di taglia grande, in generale, hanno più probabilità di sviluppare colpi di calore rispetto ai cani di peso inferiore a 10 kg, mentre i cani di razza gigante (di peso superiore a 50 kg) hanno tre volte più probabilità di sviluppare colpi di calore. Inoltre, i cani di età superiore ai due anni erano più a rischio, con i cani anziani (oltre i 12 anni) hanno più probabilità di sviluppare un colpo di calore, questo perché i cani più giovani possono essere più attivi, mentre i cani più anziani con ridotta funzione cardiovascolare e respiratoria possono faticare a perdere il calore in eccesso in modo altrettanto efficiente.
Lo studio ha incluso oltre 900.000 cani del Regno Unito, ha utilizzato documenti veterinari storici e anonimi, includendo in questo modo circa il 10% della popolazione canina stimata del Regno Unito. Il tasso di mortalità per i casi di colpo di calore nel Regno Unito nel 2016 era del 14%, significa che un cane su sette con colpo di calore è morto per la sua condizione.
Il numero di cani colpiti da colpo di calore era relativamente basso, appena lo 0,04% della popolazione (1 su 2.500 cani). Lo studio ha utilizzato i dati del 2016, da allora sono stati infranti i record di temperatura, in futuro si prevede che aumenteranno l’intensità e la frequenza delle ondate di calore.

Prevenzione dei colpi di calore
Tutti i cani possono essere colpiti da un colpo di calore se lasciati in un ambiente caldo. È molto più sicuro per qualsiasi cane rinunciare del tutto a lunghe passeggiate durante il caldo, potrebbe essere necessario trovare il modo di tenere il cane al fresco, come ad esempio le piscine per bambini, i ventilatori e la toelettatura.
I proprietari delle razze canine evidenziate da questo studio, per quanto riguarda i cani grandi o giganti, a prescindere dalla razza dovrebbero essere particolarmente prudenti nei climi caldi; per i cani in sovrappeso, oltre a un rischio maggiore di colpo di calore, ci sono anche condizioni potenzialmente fatali come malattie articolari e cancro.
I ricercatori hanno detto:
«Aiutare il vostro cane a liberarsi del peso in eccesso lo farà sentire più a suo agio nella stagione calda e ridurrà il rischio di un colpo di calore. Se hai un cane più grande, dovresti anche essere cauto nel farlo passeggiare lungamente con il caldo. I cani con problemi di salute di fondo che colpiscono il cuore o la respirazione sono particolarmente a rischio, potrebbero aver bisogno di aiuto per mantenersi al fresco durante il caldo.
I proprietari nonostante le campagne annuali continuano a mettere a rischio i loro animali domestici lasciando i cani incustoditi nei parcheggi. I cani non si surriscaldano solo nelle auto calde. L’attività fisica nei climi caldi può essere altrettanto pericolosa e può rivelarsi fatale. I proprietari di cani identificati come particolarmente a rischio di colpo di calore dovrebbero essere prudenti evitando qualsiasi situazione che possa mettere in pericolo il cane a causa del surriscaldamento».

Colpo di calore: segni e sintomi
Individuare precocemente i segni del colpo di calore e cercare un trattamento di emergenza può aumentare notevolmente le possibilità di sopravvivenza del cane, è probabile che appaia irrequieto e in difficoltà. I cani possono anche ansimare pesantemente e sbavare. Man mano che le loro condizioni peggiorano, inizieranno a perdere il coordinamento e alla fine collasseranno. Vale la pena notare che la normale temperatura rettale per i cani varia da 38,6° a 38,9° C, al di sopra è anormale, altri segni di colpo di calore includono:
– respirazione rapida;
– battito accelerato;
– surriscaldamento (pelle calda al tatto);
– occhi vitrei;
– instabilità sulle zampe;
– gengive che diventano di un colore blu-viola o rosso brillante;
– vomito;
– convulsioni;
– incoscienza;
– crollo.
Se sei preoccupato che il tuo cane sia troppo caldo, chiedi immediatamente un parere veterinario e inizia subito a raffreddarlo. Tra i modi più rapidi per raffreddare i cani c’è quello di metterli all’ombra, usare acqua fredda e aria fresca. Evitare di coprire il tuo cane con asciugamani bagnati perché potrebbe intrappolare il calore; non lasciargli bere l’acqua troppo velocemente.
Il numero di cani a rischio di colpi di calore aumenterà con il continuo innalzamento delle temperature. Proteggere il tuo cane da ambienti caldi e evitare che si surriscaldi è il modo migliore per tenerlo al sicuro.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →