Ecco la bellezza dell’Africa che i media non mostrano (foto)

Giovani africani frustrati dal modo in cui il loro continente è rappresentato dai media occidentali hanno iniziato su Twitter a condividere l’hashtag #TheAfricaTheMediaNeverShowsYou per mostrare come il continente africano è vario e bello.
L’hashtag è stato creato da Rachel Markham diciassette anni per contrastare gli stereotipi ampiamente propagati, a Global News ha detto: «Come ghanese conosco bene che c’è molto di più di tutta la povertà e sofferenza, è qualcosa che è raramente mostrato».
Diana Salah, ventidue anni, somalo-americana di prima generazione, ha contribuito a diffondere l’hashtag a Seattle ha detto:
«La campagna su Twitter per alcuni giovani africani, se sono o non sono cresciuti in Africa, è uno sforzo per combattere gli stereotipi troppo semplificati della malattia e della povertà che hanno incontrato nel corso della loro vita.
Sono stata coinvolta perché crescendo, mi hanno fatto vergognare della mia terra, con le immagini negative che dipingono l’Africa come continente desolato. Ho chiesto alle persone di inviare immagini differenti per contrastare ciò che siamo abituati a vedere sulla stampa».
Più di 78.000 tweet e retweet hanno incluso l’hashtag, molti mostrano diversi aspetti della vita quotidiana e dei paesaggi mozzafiato che si trovano in tutta l’Africa, come nelle foto pubblicate nel blog Questo è l’Uganda, con immagini della regione di Karamoja, il Distretto Kabale nella regione occidentale dell’Uganda, con il Lago Bunyonyi, e il Parco Nazionale Bwindi.
Altri ricordano che molte nazioni africane stanno diventando sempre più ricche, secondo Bloomberg nel 2015 il Kenya e la Nigeria sono proiettati per essere tra le economie in più rapida crescita.

La bellezza dell'Africa cascata
Abdoulaye Ndao fotografo senegalese intervistato da BBC World Service ha detto:
«La mia Africa ha gente straordinaria, luoghi e paesaggi fantastici. Le persone in Senegal hanno il cuore aperto, sono molto gentili, disposte ad aiutare. Ovunque tu vada le persone sorridono».
L’hashtag si è diffuso a Instagram, anche i media NPR e Global Voices hanno inserito le liste d’immagini preferite.
Diana Salah in conclusione ha detto:
«La risposta che abbiamo ottenuto è incredibile, molte persone sono rimaste sorprese di vedere l’Africa dalla lente di un africano e con gli africani nativi».
Rachel Markham ha aggiunto:
«Riconosco che l’Africa deve affrontare le crisi umanitarie e la povertà, però voglio far conoscere alla gente la complessità e la diversità del continente. L’hashtag non è stato creato per cancellare la sofferenza, ma per celebrare la bellezza perché non è abbastanza celebrata».

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →