Ecco il più bel goal di Bobby Charlton leggendario campione inglese, la sua onlus per eliminare le mine antiuomo

I ricercatori dell’Università di Bath hanno ricevuto un sostegno finanziario per sviluppare ulteriormente la loro nuova tecnologia, una fotocamera 3D per scoprire le mine antiuomo nascoste.
Il progetto tramite un concorso organizzato dal Dipartimento di Ingegneria e Scienze Fisiche Research Council (EPSRC), ha ricevuto 100.000 dollari di finanziamento dalla Find Better Way, onlus fondata dal campione di calcio Sir Bobby Charlton.
Bobby Charlton ha detto:
«Le Nazioni Unite hanno stimato in 1.100 anni il tempo necessario per eliminare circa 110 milioni di mine situate in 70 paesi. Come ente di beneficenza siamo determinati a trovare una soluzione tecnologica praticabile in grado di porre fine a questa tragedia umana».
Il fatto che le moderne mine generalmente sono realizzate in plastica anziché in metallo rende estremamente difficile trovarle.
I ricercatori della Bath University al fine di rilevare tutti i tipi di mine antiuomo stanno studiando il modo di combinare il rilevamento di metallo con i più recenti sistemi di telecamere 3D e d’imaging.
Il dottor Manuchehr Soleimani, professore di Bath University associato nel dipartimento di Elettronica e Ingegneria Elettrica e capo di Ingegneria Tomografia Lab (ETL), ha detto:
«I metal detector manuali utilizzati per setacciare i campi minati non sono in grado di rilevare le mine di plastica. Puntiamo a sviluppare una tecnologia integrata per rilevare le mine metalliche e di plastica, e per migliorare la velocità e l’affidabilità di questo processo».
Il dottor Manuchehr Soleimani è alla guida di un progetto di ricerca di tre anni per sviluppare una tecnologia in grado di distinguere immagini di elementi di plastica e metallici all’interno di un unico dispositivo, a una profondità di 10 cm sotto terra su terreno vario. I primi risultati hanno dimostrato dati positivi per la tecnologia per trovare entrambi i campioni dielettrici e metallici nascosti nel sottosuolo.
La tecnologia per avere successo deve essere accessibile, leggera e integrata all’interno di un robot a fianco di altre tecnologie, permettendo così di identificare la grande quantità di diversi dispositivi attraverso una varietà di posizioni.
Bath University riporta che queste mine possono essere prodotte al prezzo di 2 sterline, mentre il costo per rimuoverle varia da 120 a 600 sterline, per non parlare del costo incommensurabile della vita umana.
Il professor Gary Hawley, decano della Bath University Facoltà di Ingegneria e Design, ha detto:
«E’ emozionante poter vedere in tempi brevi risultati positivi di questa importante, ricerca salvavita che potrebbe davvero beneficiare le persone e le comunità di tutto il mondo».
La società Arch Aerial imaging (fornisce servizi d’immagini aeree) all’inizio di quest’anno ha annunciato un piano per fornire aiuto nella lotta contro le mine distruttive, impegnando i suoi droni con tecnologia laser a distanza denominata LIDAR in grado di analizzare i terreni e identificare le aree dove le mine possono essere scoperte.
Arch Aerial imaging come l’Università di Bath che collabora con Find Better Way, inizierà a testare i suoi droni di rilevamento mine in collaborazione con una ONG umanitaria in Laos il paese più pesantemente bombardato al mondo.

Find A Better Way il goal più bello di Bobby Charlton
Bobby Charlton è una leggenda del Manchester United e dell’Inghilterra. Durante la sua carriera al Manchester United in diciotto anni ha segnato 199 goal e vinto numerose medaglie. Charlton ha vinto il Pallone d’Oro nel 1966, sarà sempre considerato come uno dei più grandi centrocampisti di tutti i tempi. Le sue azioni sul campo hanno contribuito a garantire il momento più bello del calcio inglese: vincere la finale di coppa del mondo 1966 in casa contro la Germania Ovest.
Bobby Charlton in pensione, spesso è ancora visto all’Old Trafford, in questi anni ha dedicato una grande quantità di tempo ed energia a lavorare per cause benefiche, in particolare per eliminare le mine antiuomo: nel 2011 ha fondato l’onlus Find A Better Way, dopo aver fatto visita a un campo minato in Cambogia e visto in prima persona i danni che le mine causano in guerra. La visita l’ha spinto a creare Find A Better Way convinto che con i moderni progressi tecnologici, sarebbe stato possibile trovare un modo più efficiente per annullare gli effetti delle mine e migliorare la sicurezza per tutti.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento