Ecco i robot che fermeranno l’invasione delle meduse (video)

La medusa è una faccenda seria, è arduo quando tante meduse si trovano in un unico luogo. E non stiamo parlando solo di alcune punture leggermente fastidiose, ma di una guerra totale. Ovviamente dobbiamo reagire con i robot.
Le meduse in Corea del Sud stanno minacciando gli ecosistemi marini, sono responsabili per circa 300 milioni di dollari di danni per le perdite nel settore della pesca, il blocco delle centrali elettriche marine e altre infrastrutture nell’oceano. Il problema non è un paio di meduse, questo sarebbe carino, il problema sono le migliaia, centinaia di migliaia o milioni di meduse che tutte in una volta, letteralmente gelificano (tipo budino) le strutture.
Hyun Myung, professore di robotica in Corea del Sud presso l’avanzato Istituto di Scienza e Tecnologia (KAIST), ha detto:
«Grandi sciami di meduse drasticamente sono aumentati nel corso degli ultimi decenni, sono diventati un problema in molte parti del mondo. E non stanno influenzando solo la vita e le infrastrutture marine, il numero di bagnanti che sono stati punti dalla medusa velenosa, in casi estremi può portare alla morte, è aumentato, l’anno scorso un bambino è morto dopo essere stato punto da una medusa.
Ho deciso con il mio gruppo al KAIST di sviluppare un robot per far fronte a questo problema. Il mese scorso nella zona antistante Masan Bay, sulla costa meridionale della Corea del Sud, abbiamo testato la nostra soluzione, tre robot Jellyfish Elimination Robotic Swarm (Jeros)” (vedi).

Jeros
Il professor Myung spiega:
«I robot Jeros sono autonomi, in grado di utilizzare le telecamere per individuare le meduse vicino alla superficie. La sequenza di seguito mostra come un computer di bordo elabora un’immagine e identifica una medusa sull’acqua (vedi). I robot una volta che hanno trovato un gruppo di meduse, fanno squadra e galleggiano intorno in formazione.
I robot a causa del gran numero di meduse sono stati progettati con una sorta di meccanismo di “presa e rilascio”, dovrebbe essere in grado di selezionare e non trattare qualsiasi cosa che ha una spina dorsale (vedi video).

Tre robot Jeros insieme possono trattare circa 900 chilogrammi di meduse l’ora. La tipica gelatina potrebbe pesare circa 150 grammi, fatti due conti, possiamo dire che equivale all’eliminazione di circa 6.000 meduse l’ora. Ciò significa che abbiamo bisogno di molti di questi robot per fare una differenza apprezzabile.
I robot lavorano in gruppo in modo efficace, l’aggiunta di ulteriori unità non dovrebbe essere un problema, con il team stiamo già progettando altri test per portare avanti i nostri sforzi per scoraggiare gli invasori gelatinosi».

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento