Ecco i bizzarri vibratori che hanno fatto la gioia delle donne in epoca vittoriana (foto)

Sembrano vecchi utensili che potrebbero trovare collocazione nella parte interna dell’armadio da cucina della nonna, simili a fruste per sbattere le uova in realtà in epoca vittoriana avevano uno scopo molto più eccitante.
La splendida collezione di vibratori d’epoca che ha sicuramente disegnato sorrisi impertinenti sui volti di molte ricche dame vittoriane, dimostra che in realtà il sesso non è stato inventato nei favolosi anni ’60. Tutto ciò che riguarda i vibratori, sembra essere dovuto a rispettabili medici del 1890, le donne in particolare li devono ringraziare per l’invenzione del giocattolo del sesso: questi “utensili” sono stati concepiti in epoca vittoriana per svolgere sulle donne il massaggio pelvico, un comune trattamento per l’isteria femminile, apparentemente caratterizzata dal pianto, ninfomania, frigidità, malinconia e ansia e afflizioni, attribuite dai medici a un “disturbo dell’utero”.
I medici poiché il processo di gestione del “massaggio a mano” lo considerava troppo faticoso e richiedeva molto tempo, hanno inventato questi oggetti per fare il lavoro per loro.
Il Pulsocon Vibratore a manovella del dottor Macaura è tra i più affascinanti giocattoli del sesso presenti nella collezione in mostra al Littledean Jail in the Forest of Dean (un’ex casa di correzione, stazione di polizia e palazzo di giustizia trasformata in attrazione per i visitatori).
I vibratori che hanno fatto epoca ormai sembrano appartenere più a una camera di tortura che a quella da letto, in questa mostra e altre raccolte (vedi), servono come testimonianza della genialità degli inventori vittoriani. I giocattoli del sesso offrono un affascinante spaccato proprio del mondo vittoriano, in cui alcune famiglie avrebbero presumibilmente coperto anche le gambe dei tavoli perché visti troppo osé.
Andy Jones, cinquantuno anni, proprietario e curatore di Littledean Jail che ha descritto l’assortimento di giocattoli del sesso come “un affascinante spaccato del piacere delle donne durante il periodo vittoriano, ha detto:
«La forza di questi vibratori è incredibile, alcuni sembrano macchine infernali, a giudicare da quello che ho visto li immagino come un martello pneumatico kango, un esercizio piuttosto doloroso tenerlo premuto contro il loro corpo».

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento