Ecco Canute 360 il primo Braille e-reader multi-linea al mondo

La società britannica Bristol Braille Technology quest’anno ha in programma di lanciare un e-reader in braille per non vedenti, nel tentativo di migliorare le loro esperienze di lettura ed evitare di dover trasportare pesanti volumi di stampa.
Il braille un sistema di lettura e scrittura tattile a rilievo, messo a punto dal francese Louis Braille nella prima metà del 19°, ha permesso a milioni di persone cieche e ipovedenti di provare le gioie della lettura, tuttavia la sua forma stampata è considerata scomoda e non portatile.
Bristol Braille Technology per ovviare a questo problema, ha sviluppato “Canute 360”, un dispositivo che considera il primo Braille e-reader, multi-linea al mondo, in cui l’e-reader composto di 360 celle, mostra nove linee di quaranta caratteri di Braille alla volta, o circa un terzo di una regolare pagina di stampa. Supporta tutti i codici braille a sei punti (inclusi musica, matematica e lingue straniere) e la grafica tattile.

Stephanie Sergeant, proprietaria della società Vision Through Sound (offre corsi di formazione per non vedenti), ha collaborato con Bristol Braille Technology, ha detto:
«Le nove righe alla volta significa che è sufficiente premere il pulsante “Avanti” ogni 360 caratteri, anziché ogni 20. Il dispositivo aggiorna una linea alla volta, iniziando dall’alto, quindi, anche se è necessario un po’ di tempo prima che tutte le linee si aggiornino, il non vedente può iniziare a leggere in braille non appena preme il tasto “Avanti”».
Il funzionamento e semplice, qualsiasi testo tradotto in formato Braille può essere scaricato nel dispositivo “Canute 360”, potenzialmente ciò permette di mettere a disposizione dell’utente una scorta infinita di materiale di lettura.
La percentuale di persone cieche in grado di leggere caratteri in Braille (formati da uno a sei punti in una serie di combinazioni), è diminuita, in parte a causa dei progressi nella tecnologia di descrizione audio.
Bristol Braille Technology afferma che imparare a leggere il Braille può aumentare significativamente fra i ciechi i tassi di comprensione dei concetti scientifici e di alfabetizzazione.
Claire Maxwell, Senior Product Developer per il Braille al Royal National Institute of Blind People, ha detto:
«Le innovazioni nel campo della tecnologia rendono questo momento molto emozionante per i lettori braille».
Bristol Braille Technology ha dichiarato che il prototipo finale del Canute 360 entrerà in produzione di serie quest’anno, orientativamente avrà un prezzo simile a quello di un laptop di fascia alta.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →