Difficoltà a prendere sonno? Il consiglio è dormire con un piede, o entrambi fuori dalla coperta

L’introduzione è un po’ strana, ma potenzialmente molto utile per risolvere problemi di sonno, un esperto ricercatore ha detto: tenere un piede, o entrambi i piedi, al di fuori della vostra coperta potrebbe aiutare a prendere sonno più facilmente e dormire meglio.
Natalie Dautovitch, un portavoce per la National Sleep Foundation e professore di psicologia presso l’University of Alabama, esperta di cronopsicologia (la disciplina che osserva come le nostre abitudini e ritmi biologici fluttuano durante il giorno e la notte, e come questo influenza la nostra salute e il benessere), ha spiegato un paio di teorie basate sulla sua ricerca.

Collegamento tra il sonno e la temperatura
I ricercatori del sonno sanno che prima di addormentarsi, la temperatura corporea inizia a scendere; nelle fasi più profonde del sonno, il corpo è circa uno o due gradi sotto la normale temperatura. Alcuni scienziati ritengono che le temperature più fredde causino sonnolenza, e anche se il processo di raffreddamento-sonno avviene naturalmente, ci sono alcuni suggerimenti che possono aiutare, per esempio fare un bagno caldo prima di dormire: la temperatura corporea quando si lascia la vasca si raffredda rapidamente, innescando quella sensazione di sonnolenza. Una bevanda calda funziona allo stesso modo.

La pianta del piede progettata per dissipare il calore
Perché il piede, in particolare? Le superfici di pelle di entrambe le mani e i piedi sono unici, sia perché sono glabre e perché contengono specifiche strutture vascolari che aiutano a perdere calore. In particolare le mani e i piedi contengono vasi sanguigni chiamati anastomosi artero-venose, che – insieme con la mancanza di peli sulla pianta dei piedi – sono perfettamente progettate per aiutare a dissipare il calore corporeo. Ciò si combina con quello che gli scienziati conoscono come l’abbassamento della temperatura corporea durante il sonno, per questo mettere la punta del piede fuori le lenzuola o coperte potrebbe agevolare un sonno migliore».
Le persone in generale tendono a dormire meglio in ambienti più freschi, tra i 15 e 19 gradi, quindi, se eravate alla ricerca di un suggerimento per prendere sonno più facilmente, forse l’avete trovato con questo “ventilatore” supplementare chiamato piede.

,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento