Dedicata a David Bowie una costellazione a forma di fulmine per il tributo interattivo dei fan (foto)

La costellazione a forma di fulmine composta di sette stelle che brillano, è un omaggio al musicista David Bowie, è stata registrata dagli astronomi belgi la scorsa settimana dopo la morte dell’artista, hanno detto che si trova in modo appropriato nelle vicinanze di Marte.
E’ un omaggio specifico per David Bowie che ha usato l’universo come una grande fonte d’ispirazione per tutta la sua carriera: prima ha trovato il successo con il singolo Space Oddity, poi ha realizzato il personaggio di Ziggy Stardust, una rockstar extra-terrestre sessualmente ambiguo. I suoi successi hanno incluso anche Starman e Life on Mars.
La stazione radio belga Studio Brussel e l’Osservatorio Astronomico pubblico MIRA in ricordo del cantante David Bowie, scomparso il 10 gennaio 2016, si sono uniti per registrare come costellazione celeste appropriate sette stelle situate nei pressi di Marte.
Collegare i punti con le sette stelle produce la forma di un fulmine, un omaggio a quello apparso nel 1973 sulla copertina dell’album Aladdin Sane con un fulmine rosso e blu dipinto su un lato del suo volto (vedi immagine).

David-Bowie-Costellazione-f
Studio Brussel e MIRA hanno mappato le stelle di Google Sky su Stardust for Bowie, un sito speciale per un tributo al cantante, permette ai fan della musica cosmica di David Bowie di cliccare all’interno delle linee della costellazione a forma di saetta, trovare un punto disponibile e aggiungere le loro canzoni preferite di David Bowie. I fan possono inserire dediche e riflessioni (clicca l’immagine sopra  per entrare nel sito interattivo).
Philippe Mollet dell’Osservatorio MIRA in una dichiarazione ha detto:
«Non è stato facile determinare la scelta delle stelle, la stazione radio belga Studio Brussell ci ha chiesto di dare a David Bowie un posto unico nella galassia. Riferendoci ai suoi vari album, abbiamo scelto sette stelle – Sigma Librae, Spica, Alpha Virginis, Zeta Centauri, ASA 204 132, e le Beta Sigma Octantis Trianguli Australis – in vicinanza di Marte.
La costellazione è una copia stilizzata dell’iconico fulmine di David Bowie, è stata registrata con riferimento al momento esatto della sua morte, avvenuta il 10 gennaio 2016 all’età di 69 anni dopo una battaglia di 18 mesi con il cancro».