Data center russi riscalderà l’acqua in una città nordica

Yandex il più grande motore di ricerca in Russia offre una serie di servizi e prodotti per Internet tra cui Yandex Browser, un browser basato su Chromium, e il servizio di pagamenti Yandex.money, il “paypal” russo, per aiutare la città finlandese di Mäntsälä a ridurre le sue emissioni di anidride carbonica fino al 40%, ha progettato di utilizzare il calore in eccesso dai suoi data center per riscaldare l’acqua locale.
I data center Yandex situati nella città nel sud della Finlandia utilizzeranno la loro potenza termica di scarto per riscaldare l’acqua della zona, in un progetto finanziato dalla società energetica finlandese Mäntsälän Sähkö OY. L’iniziativa fa parte di una serie di test effettuati da centri dati nordici e aziende energetiche per utilizzare nel migliore dei modi il calore in eccesso dai siti.
L’esperimento ecologico nel corso del prossimo anno, spera di ridurre del 5% i costi di riscaldamento per i residenti della città, dovrebbe dimezzare il consumo del gas dei fornitori.
Mäntsälän Sähkö, in una nota ha detto che lo sforzo contribuirà a raggiungere gli obiettivi UE di riduzione delle emissioni entro il 2030. Il progetto di Mäntsälä dovrebbe inoltre ridurre del 30% i costi di energia elettrica di tutti i data center di Yandex nella regione.
Ari Kurvi direttore di Yandex Data Center ha detto:
«Al fine di beneficiare la comunità vogliamo utilizzare al massmo le energie in eccesso che produciamo. Per noi è importante farlo per la comunità dove lavoriamo. Il processo funziona tramite alimentazione di acqua dalla rete di distribuzione della città in scambiatori di calore al centro dati. Una volta lì, i ventilatori pompano l’aria calda che è stata generata dai server. L’aria calda è utilizzata per riscaldare l’acqua fino a circa 30/45 gradi, a quel punto prima di essere trasferita al sistema della città, è inviata all’impianto di recupero del calore che aumenta la temperatura dell’acqua necessaria fino a 55/60 gradi».
Jane Zavalashina, CEO di Yandexs Data Factory – un’unità di apprendimento automatico e grandi analisi dei dati – ha commentato:
«La nostra filosofia è sviluppata a identificare le efficienze, questa è un riflesso di quella solida. Il futuro del business di successo dipende dallo sfruttamento intelligente dei dati, il che richiede di per sé un aumento della dipendenza dai data center. Stando così le cose, dobbiamo essere consapevoli dell’impatto ambientale della nostra infrastruttura».

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento