Curiosità – Lampade che s’illuminano al buio, alimentate da meduse bioluminescenti (foto)

L’idea di sfruttare la proprietà bioluminescente della medusa è venuta alla società statunitense The Jellyfish Amazing: utilizza quelle morte naturalmente, le tratta con una resina speciale per conservare il corpo e mantenere intatta l’incredibile proprietà d’illuminarsi al buio.

Le meduse, in natura, grazie a una proteina verde fluorescente presente nel loro corpo (una parte è utilizzata come  meccanismo di difesa per spaventare i predatori), assorbono luce naturale per trasformarla in luce bluastra quando si muovono in acque poco illuminate.

Trasformare la medusa in lampada fluorescente
La società statunitense, dopo la morte della medusa, congela  il suo corpo in azoto liquido, poi con una speciale resina cristallina lo modella in un stampo ovoidale a forma di lampada. La luce della lampada emessa in una stanza buia è quella naturale, assorbita  durante le ore diurne
Il prezzo della lampada, da un minimo di 20 euro a un massimo di 115 euro, dipende dal tipo di razza della medusa utilizzata.
La resina trasparente, cristallina epossidica che avvolge la medusa, è forte e infrangibile, quindi, in caso di caduta, non si rompe.

Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

2 thoughts on “Curiosità – Lampade che s’illuminano al buio, alimentate da meduse bioluminescenti (foto)

Lascia un commento