Crisi di governo, anche i cani pregano

Conan (il cane), in piedi, congiunge le sue zampette, per pregare con un prete buddista

Conan, in preghiera nel tempio

Conan, in piedi, congiunge le sue zampette, per pregare con un prete buddista, all’interno del tempio di Shuri-kannondom nella città di Naha, provincia di Okinawa, in Giappone.
Il piccolo, peloso, chihuahua, diciotto mesi, ben portati, prega prima di andare fuori per riempiere la sua giornata con passeggiate, partecipazioni a "Porta a Porta", comizi improvvisati in televisione e alla radio.
 Apparentemente, per chi non è buddista ma riesce a leggere ugualmente il labiale del piccolo cane, la preghiera odierna di Conan è tutta concentrata sulla richiesta di un miracolo "prodiano".
Il simpatico chihuahua è stato chiamato Conan, in onore di Arthur Conan Doyle, scrittore, famoso per aver inventato il personaggio di  Sherlock Holmes.
Riuscirà il famoso investigatore privato a quattro zampe  a fiutare chi, tra i falsi servitori del Governo, ha avvelenato Prodi?
"Elementare, Watson!",il colpevole lo conoscono anche i cani (come Conan).
Liberamente tradotto da Metro.co.uk
Ti è piaciuto l’articolo? Vota OK oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare altre mie notizie in questa pagina. Per registrarti su OKNOtizie clicca qui.