Cosa accade quando una sonnambula si collega ad internet? Il caso di una donna che ha inviato e-mail intime per avere il caviale

La nuova variante di sonnambulismo, classificata con il nome di "zzz-mailing"

Sonnambulismo zzz-mailing

La donna di 44 anni (il suo caso riportato dai ricercatori dell’Università di Toledo nella recente edizione della rivista medica Sleep Medicine), era andata a letto alle 22.00, due ore più tardi, camminava nella stanza accanto.
Ha acceso il computer, si è connessa ad Internet, ha digitato nome utente e password per il suo account di posta elettronica, poi ha composto ed inviato tre e-mail con testo non formattato dal contenuto spinto e farneticante, utilizzando un mix casuale di lettere maiuscole e minuscole.
In un’e-mail ha scritto: "Ti aspetto domani in questa sorta di pertugio infernale. Cena e drink alle  ore 16.00, devi portare solo vino e caviale".
Nell’altra e-mail ha scritto semplicemente: "Che cosa ……. il"
La nuova variante di sonnambulismo è stata classificata con il nome "zzz-mailing".
La relazione dei ricercatori dell’Università di Toledo, riporta:
"Scrivere un’e-mail dopo aver acceso il computer, stabilito il collegamento ad internet, ricordando la password, in tema di sonnambulismo  è una novità, per quello che conosciamo, la complessità di questo tipo di comportamento che richiede movimenti coordinati, compresa la dattilografia, la composizione e la scrittura dei messaggi, non è mai stato segnalato".
Il sonnambulismo, o stati di sonnambulismo è un fenomeno legato al disturbo del sonno, può essere causato da stanchezza, stress, ansia, alcool, crisi epilettiche, farmaci, compresi alcuni sedativi.
Il sonnambulismo, di solito, si manifesta per pochi minuti; in alcuni casi, persiste per più di mezz’ora.
La signora è rimasta sconvolta dopo aver letto le sue e-mail, non ricordava d’averle scritte, ha detto che da bambina non ha mai sofferto d’incubi notturni e sonnambulismo.

Episodi curiosi sul sonnambulismo
Sono stati segnalati casi di sonnambuli mentre guidavano la macchina, cucinavano, suonavano uno strumento musicale, dipingevano.
In alcuni casi sono stati protagonisti anche d’episodi di violenza, come le aggressioni sessuali e persino omicidi.

Sonnambulismo sessuale
Un certo numero di casi di sonnambulismo, sono stati utilizzati come mezzo di difesa contro accuse di stupro.
All’inizio di quest’anno, Jason Jeal, trentasette anni, riparatore di tetti, accusato di stupro ai danni di una donna trentatreenne, è stato scagionato dopo aver detto che si era addormentato e non si rendeva conto di quello che stava facendo.
Tre anni fa, il ventiduenne Bilton James è stato assolto perché la difesa ha dimostrato che aveva commesso uno stupro da automa, sotto l’effetto del sonnambulismo.

Sonnambulismo parlato
Il somniloquio (parlare ad alta voce durante il sonno) è relativamente comune, in particolare nei bambini, spazia da semplici frasi, a discorsi lunghi tipo Gibberish, una lingua inventata, che esiste solo nella nostra fantasia e che nessuno può comprendere, ma solo intuire.

Sonnambulismo da caduta dal sonno
Una percezione popolare è convinta che i sonnambuli non cadono e non si feriscono, in realtà non è così, le cadute sono abbastanza comuni.
Un episodio da segnalare, è accaduto nella città di Demmin, in Germania: un giovane sonnambulo di 17 anni, dalla finestra del suo appartamento al quarto piano,  caduto a terra da un’altezza di 10 metri, ha continuato a dormire, pur avendo un arto fratturato.

Sonnambulismo omicida
Un certo numero di sonnambuli è stato assolto  dall’accusa d’omicidio.
Sedici anni fa, la Corte suprema canadese ha confermato l’assoluzione di un uomo che sotto l’effetto del sonnambulismo, aveva guidato per circa  22 chilometri,  per pugnalare a morte la suocera e ferire gravemente il suocero.
In Arizona, hanno assolto un uomo (aveva colpito la moglie con 26 coltellate),  perché considerato temporaneamente folle per colpa del sonnambulismo.

Sonnambulismo artistico
Hadwin Lee,
un infermiere del Galles del Nord, è un artista che produce opere d’arte durante il sonno, il giorno dopo, non ricorda nulla della sua attività.
Conosciuto con il nomignolo di "Kipasso", durante il giorno non mostra talento e alcun interesse particolare per l’arte.

Fonte : Telegraph
, , , , , ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

3 thoughts on “Cosa accade quando una sonnambula si collega ad internet? Il caso di una donna che ha inviato e-mail intime per avere il caviale

  1. Zop, grazie, in effetti il zzzzZZZzzzzzzz o zzz-mailing, è il tuo marchio di fabbrica :-), ciao*

  2. il sonnanbullismo da capo di governo?Non c’è? Spiegherebbe tante cose.Ciau Patti, buona giornata, cosa dici che se uno ha delle scarpe vecchie le puo’ tirare?

Lascia un commento