Corrida – Donna per protestare contro l’uccisione dei tori si fa conficcare 2.500 aghi nella schiena (video)

Fanny Pachón  colombiana attivista per i diritti degli animali, si è fatta conficcare 2.500 aghi nella sua schiena, per protestare contro la crudeltà contro i tori durante le tradizionali corride. David Hernandez specialista di agopuntura, attentamente e meticolosamente ha messo gli aghi nella sua schiena.
La protesta ha avuto luogo al di fuori l’ufficio del sindaco di Cartagena. Fanny Pachón ha voluto mostrare “cosa provano i tori durante la corrida: uno spettacolo che è solo tortura“. E gli aghi rappresentano, infatti, le famose banderillas che lacerano il dorso degli animali nelle arene. Il filmato mostra anche molti altri manifestanti scesi in piazza con striscioni per protestare contro la corrida. Uno striscione diceva: “Toreri, se siete coraggiosi, mostrate il coraggio di provare ciò che il toro sente“.

Fanny Pachón ha detto:
«Sono frustrata per la mancanza di una risposta ufficiale alle ripetute richieste per fermare le corride. Ho preso questa decisione un po’ disperata perché l’ufficio del sindaco di Cartagena, tratta gli animalisti in questo modo. Ci hanno trattato male fin dall’inizio. Non hanno rispettato le promesse che avevano fatto».
Il gesto di protesta ha anche fatto entrare Fanny Pachón nel Guinness dei primati, con 2.500 aghi inseriti contemporaneamente nella pelle di una persona, ha superato il record detenuto dal cinese Dr. Wei Shengchu, agopuntirista della regione del Guangxi Zhuang (Cina), dal 2009 deteneva il record di 2.009 aghi conficcati nella propria testa.

, ,
Pino Silvestri

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →

Lascia un commento