Coronavirus Covid-19: la Cina ha 11 vaccini negli studi clinici, quattro nella fase tre

I ricercatori e gli scienziati in tutto il mondo di fronte alla minaccia catastrofica del coronavirus Covid-19, stanno lavorando 24 ore su 24 per sviluppare vaccini, il modo più efficace per combattere l’infezione virale.
Wang Zhigang, ministro cinese della Scienza e della Tecnologia, al Global Science and Life Health Forum a Pechino lo scorso venerdì ha detto:
«La Cina sta conducendo test clinici di undici vaccini coronavirus Covid-19, quattro dei quali sono entrati nella fase tre di sperimentazione; dopo l’esplosione dell’epidemia, ha agito rapidamente per contenerla, ha mobilitato le forze mediche, scientifiche, tecnologiche e di altro tipo. È stato rapidamente esaminato un lotto di farmaci efficaci e metodi di trattamento per formare un regime di trattamento adatto ai pazienti affetti da coronavirus Covid-19 che affrontano diverse fasi dell’infezione».
Lo sviluppo del test dell’acido nucleico, i reagenti di rilevamento degli anticorpi e le attrezzature di supporto, in breve tempo sono stati completati per soddisfare le esigenze di diagnosi in diversi scenari di applicazione.
Wang Zhigang ha affermato:
«La Cina ha potenziato lo sviluppo di cinque percorsi tecnici in parallelo per i vaccini coronavirus Covid-19. Finora abbiamo undici vaccini che sono entrati in sperimentazione clinica, di cui quattro sono entrati nella fase tre».
Il numero di vaccini cinesi a livello globale rappresenta la metà dei vaccini che sono entrati nella fase tre della sperimentazione clinica; tra i quattro vaccini candidati in Cina, quello sviluppato dall’azienda biofarmaceutica cinese CanSino Biologics e da un team guidato dall’esperto di malattie infettive Chen Wei è un vaccino adenovirale basato su vettori, mentre gli altri tre si basano sul virus inattivato.

Percorsi tecnici per lo sviluppo del vaccino
Lo sviluppo di vaccini in tutto il mondo di solito adotta cinque vie tecniche, vale a dire vaccini inattivati, vaccini proteici ricombinanti, vaccini attenuati contro il virus dell’influenza, vaccini vettoriali adenovirali e vaccini contro l’acido nucleico (mRNA, DNA).
Il vaccino inattivato è il metodo più comune. Le sue caratteristiche sono la semplicità, il rapido sviluppo, l’alta sicurezza, solitamente è utilizzato per affrontare le malattie acute.
Il vaccino vettore dell’adenovirus è ottenuto usando l’adenovirus modificato innocuo come vettore e caricato nel gene della proteina spike del virus per stimolare la produzione di anticorpi nel corpo umano. È sicuro, efficiente e causa poche reazioni avverse.

Domande frequenti sui potenziali vaccini cinesi

1. Il vaccino quando sarà disponibile per la popolazione?
Wu Guizhen, capo esperto di biosicurezza del Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC), ha detto:
«I residenti cinesi potrebbero iniziare a ricevere i vaccini coronavirus Covid-19 già a novembre o dicembre, poiché gli attuali studi clinici di fase tre stanno procedendo senza intoppi. Lo scorso aprile per la fase sperimentale sulla popolazione sono stato vaccinato, nel corso di questi mesi mi sono sentito bene senza alcuna condizione anomala, non ho sentito dolore locale durante la vaccinazione».

2. Dopo la vaccinazione quanto tempo è necessario per sviluppare gli anticorpi?
Zhou Song, consulente legale generale del CNBG, ha detto:
«Gli studi dimostrano che le persone che hanno ricevuto due dosi del vaccino inattivato sviluppato dal China National Biotec Group (CNBG) ad un intervallo di due o quattro settimane di solito sviluppano anticorpi una settimana dopo la prima iniezione, e tutti hanno anticorpi neutralizzanti 28 giorni dopo la seconda iniezione».

3. Quanto durerà l’immunità?
Wu Guizhen ha detto:
«Sulla base dell’esperienza e degli studi, ci aspettiamo che l’efficacia del vaccino duri da uno a tre anni. Stiamo ancora osservando i dati perché il tempo per lo sviluppo del vaccino è stato breve».

4. I vaccini funzioneranno ancora in caso di mutazione del coronavirus Covid-19?
Zhou Song ha detto:
«I vaccini dovrebbero essere in grado di funzionare contro tutti i ceppi del nuovo coronavirus. Ci sono, infatti, diversi sottotipi del virus che stanno mutando, ma la sua sequenza genica principale e la struttura proteica non sono cambiate. I vaccini inattivati non avranno alcun problema ad affrontare questi virus mutati nei prossimi anni e potranno coprirli».

5. Qual è il prezzo del vaccino?
Zhang Yuntao
, vice presidente della CNBG, ha detto:
«Il prezzo non è stato fissato, ma nel complesso sarà molto più basso di 1.000 yuan (circa 146,3 dollari). L’ottenimento di due o tre vaccini dipende dai risultati della sperimentazione clinica. È probabile nel caso di due iniezioni, che la gente abbia bisogno di una seconda iniezione entro sei mesi o un anno».

6. Il vaccino è sicuro?
Zhou Song ha detto:
«La stabilità del candidato vaccino inattivato per il coronavirus Covid-19 è sotto osservazione continua ed è attualmente buona, per esperienza, tutti i vaccini inattivati mostrano una buona stabilità. Centinaia di migliaia di persone hanno ricevuto due candidati cinesi al vaccino coronavirus Covid-19 come parte di un programma di emergenza, senza un singolo caso di infezione o effetti avversi».

7. Gli anziani e i minori possono essere vaccinati?
Il team di ricerca del CNBG ha detto:
«I bambini di età superiore ai tre anni, gli adolescenti, gli adulti e gli anziani, nella fase di sperimentazione clinica dopo la vaccinazione sono sottoposti a un rigoroso monitoraggio delle loro condizioni di salute. Lo scorso 22 luglio dopo che la Cina ha autorizzato l’uso d’emergenza dei vaccini inattivati per il coronavirus Covid-19, un gran numero di persone esposte ad alto rischio sono state vaccinate, soprattutto adulti di età superiore ai 18 anni, compresi alcuni di età superiore ai 60 anni. Abbiamo anche seguito da vicino la salute di questi individui dopo la vaccinazione. Il numero totale di persone osservate in questi due scenari è di diverse centinaia di migliaia. I dati di monitoraggio mostrano che il vaccino è molto sicuro in tutta la popolazione, compresi i bambini, gli adolescenti, gli adulti e gli anziani».

8. Le donne incinte o che allattano possono essere vaccinate?
Zhou Song ha detto:
«Al momento non è consigliabile, poiché non abbiamo un campione abbastanza grande per una popolazione di questo tipo; per le persone con una storia di allergia ai farmaci, dovrebbe essere chiaro quale sia il farmaco specifico, si può essere vaccinati se non è il componente contenuto nel vaccino».

About Pino Silvestri

Pino Silvestri, blogger per diletto, fondatore, autore di Virtualblognews, presente su Facebook e Twitter.
View all posts by Pino Silvestri →